Pattinaggio di velocità su pista lunga: Davide Ghiotto meraviglioso 3º nella tappa di CDM a Salt Lake City

Davide Ghiotto, pattinaggio di velocità - Foto: Martin de Jong

Era dato in gran forma alla vigilia e la gara lo ha confermato. Davide Ghiotto apre alla grande la 3 giorni della terza tappa stagionale di Coppa del Mondo di pattinaggio di velocità su pista lunga disputata a Salt Lake City.

Il 28enne vicentino, proprio nel giorno del suo compleanno, ottiene il primo podio in carriera in CDM andando a conquistare un meraviglioso 3º posto sui 5000 metri. La gara, affrontata sul velocissimo ghiaccio statunitense dello Utah Olympic Oval, lo stesso dei Giochi Olimpici 2002, ha fatto sì che l’atleta fermasse il cronometro in 6’07″271. Un tempo straordinario per lui, andando a migliorare il proprio personal best di oltre tre secondi. Il tempo si è avvicinato anche, e di molto, al record italiano di 6’06” detenuto da Enrico Fabris e realizzato proprio a Salt Lake City nel 2009.

La gara è stata di livello altissimo, con Ghiotto che ha saputo affermarsi portando a quota 3 il computo dei podi ottenuti fin qui in questa stagione di Coppa del Mondo. I 5000 metri sono stati vinti dallo svedese Nils Van Der Poel, capace di stampare il nuovo record del mondo in 6’01″566. Secondo è terminato l’olandese Patrick Roest in 6’04″41. Per quanto riguarda gli altri azzurri impegnati in gara, da segnalare il personal best con annesso 13º posto per Michele Malfatti in 6’16″624. Andrea Giovannini invece è terminato 14º con 6’17″407.

In campo femminile invece, Francesca Lollobrigida si piazza all’8º posto sui 3000 metri. Personal best anche per lei sulla distanza che ferma il cronometro in 3’57″352.

Nei 500 metri maschili di Division B da segnalare il 14º posto per David Bosa in 34″816 e infine 35º posto, sempre nella medesima gara, per Jeffrey Rosanelli in 35″543.

L’autore: /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.