Pattinaggio di velocità: 14 i convocati azzurri a Salt Lake City per la terza tappa di CDM

Davide Ghiotto, pattinaggio di velocità - Foto: Martin de Jong

Riparte oltreoceano, nello Utah, dopo le prime due tappe europee, il percorso della Coppa del Mondo di pattinaggio di velocità su pista lunga. Altri due appuntamenti per chiudere il cerchio delle qualificazioni ai prossimi Giochi Olimpici di Pechino 2022. Al prestigio del circuito si aggiunge dunque una motivazione in più, con l’Italia pronta a giocare ancora un ruolo da protagonista dopo i bei risultati ottenuti nelle scorse settimane.

Quattordici gli atleti convocati dalla Nazionale italiana, guidata dal direttore delle squadre azzurre Maurizio Marchetto, dall’allenatore sprint Matteo Anesi e da quello delle distanze medio-lunghe Enrico Fabris, per la tappa di Salt Lake Cty: Noemi Bonazza (Fiamme Oro), Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), Francesco Betti (Fiamme Oro), David Bosa (Fiamme Oro), Fabio Francolini (Aeronautica Militare), Gabriele Galli (Cardano Skating), Davide Ghiotto (Fiamme Gialle), Andrea Giovannini (Fiamme Gialle), Michele Malfatti (Fiamme Gialle), Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle), Daniel Niero (Aeronautica Militare), Jeffrey Rosanelli (Fiamme Gialle), Alessio Trentini (Velocisti Ghiaccio Pergine) e Nicola Tumolero (Fiamme Oro).

Maurizio Marchetto spiega questa terza tappa: “Dopo due prime prove di Coppa del Mondo positive siamo qui a giocarci una tappa molto importante dove sono presenti davvero in tantissimi. L’intenzione generale infatti è quella sfruttare la velocità di questa pista. Stiamo cercando di adattarci il più velocemente possibile sia al fuso sia a questo ghiaccio che, così rapido, crea qualche problema di coordinazione. In un paio di situazioni gli impianti chiusi, nei giorni scorsi non ci hanno permesso di allenarci con la massima continuità. Detto ciò, non vogliamo alibi e faremo di tutto per centrare i nostri obiettivi”.

About the Author /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.