Pattinaggio artistico, presentazione NHK Trophy. Occhi puntati su Yuzuru Hanyu, Della Monica e Guarise per l’Italia

Nicole Della Monica e Matteo Guarise - Mondiali pattinaggio Milano 2018 Nicole Della Monica e Matteo Guarise - Foto Diego Barbieri

Dopo cinque settimane di competizioni tra Nord America, Asia ed Europa, l’ISU Grand Prix è arrivato all’ultima manifestazione che assegna punti per la qualificazione alle Finali del prossimo dicembre a Torino. Il prossimo fine settimana (22-24 novembre) si disputerà alla Makomanai Ice Arena di Sapporo in Giappone il tradizionale NHK Trophy, sesta e ultima tappa dell’ISU Grand Prix che definirà la lista finale dei partecipanti alle ISU Grand Prix Finals in programma al Palavela di Torino dal 5 all’8 dicembre.

Naturalmente la star dell’evento sarà l’idolo di casa Yuzuru Hanyu, che dopo la vittoria a Skate Canada a fine ottobre si presenta a Sapporo per strappare il lasciapassare per il Piemonte e andare alla prima sfida faccia a faccia con il suo grande rivale di questa stagione, l’americano Nathan Chen, trionfatore a Skate Canada e alla Cup of China. Oltre ad Hanyu ci sono anche il francese Kevin Aymoz e il russo Makar Ignatov che, dopo le medaglie di bronzo ottenute rispettivamente a Grenoble e Mosca, hanno legittime ambizioni di potersi qualificare per le Finali.

Nel singolo femminile la lotta è ancora più serrata: le russe Alena Kosternaia e Alina Zagitova insieme con la pattinatrice di casa Rika Kihira hanno bisogno almeno di un podio per poter agguantare i 24 punti che garantirebbero il posto tra le prime sei che andranno a Torino. Con due atlete capace di eseguire il triplo axel e la campionessa olimpica in carica lo spettacolo dovrebbe essere assicurato.

Nelle coppie di artistico sono in gara i cinesi Sui Wenjing e Han Cong, campioni della Cup of China a Chongqing, e i russi Anastasia Mishina e Aleksandar Galliamov, vincitori a Grenoble degli Internazionali di Francia, quasi certi di andare alle Finals. Buone chance anche per i canadesi Moore-Towers/Marinaro, argento a Skate Canada, a patto di riuscire almeno a salire sul podio in Giappone. Davvero ridotte al lumicino, invece, le possibilità di poter gareggiare al Palavela davanti al pubblico amico per Nicole Della Monica e Matteo Guarise, i quali avrebbero bisogno di una vittoria a Sapporo e di una combinazione di risultati fortunati per poter sperare.

Infine, nella competizione di danza, seconda uscita stagionale per i campioni del mondo Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron, che ritornano sul ghiaccio dell’ISU Grand Prix dopo la vittoria in casa loro a Grenoble, e se la dovranno vedere con i russi Alexandra Stepanova e Ivan Bukin e con la coppia italiana Charlene Guignard e Marco Fabbri. Questi ultimi sono certamente la chance migliore che ha l’Italia di avere almeno un rappresentante a Torino, anche se sarà indispensabile per loro almeno salire sul podio in Giappone per raggiungere le Finali.

Come di consueto si inizierà venerdì con il programma corto: primi a scendere in pista saranno le coppie di danza con la danza ritmica alle 04.30 (le 12.30 locali), seguiti dalle coppie di artistico alle 06.20. Nel pomeriggio giapponese sarà poi la volta delle gare di singolo: prima le ragazze alle 08.55, poi a chiudere gli uomini alle 11.05. Sabato la conclusione con gli esercizi liberi.