Curling, Mondiali doppio misto 2022: Finlandia ko ma non basta, l’Italia saluta Ginevra

Si chiude con un successo (il sesto) il cammino dell’Italia ai Mondiali di doppio misto 2022 di curling. Stefania Constantini e Sebastiano Arman hanno demolito per 10-3 la Finlandia ma questo risultato purtroppo non è bastato per accedere ai play off. Decisive, dopo le cinque vittorie iniziali, le tre sconfitte consecutive in cui è incappata la coppia azzurra. Gli azzurri questo pomeriggio sono stati subito sicuri dell’eliminazione, senza nemmeno dover aspettare gli esiti delle altre gare delle 14:00.

Proprio ad inizio incontro, infatti, Constantini ed Arman hanno alzato la media del DSC (Draw Shot Challenge), una componente che doveva rivelarsi decisiva nel caso di un ipotetico arrivo a pari punti con Norvegia o Svizzera e Giappone. Per fortuna non ci sono stati rimpianti. Sia la coppia norvegese sia quella svizzera, infatti, hanno superato egregiamente i loro impegni e dunque l’Italia sarebbe rimasta fuori a prescindere dal DSC. Di seguito il recap dell’ultima vittoriosa uscita di Constantini ed Arman.

RIVIVI LA DIRETTA LIVE

RISULTATI E CLASSIFICHE

IL MATCH – I primi due punti della sfida sono per l’Italia, che in apertura ruba la mano agli avversari e sale immediatamente sul 2-0. Il secondo end si chiude con una buonissima bocciata di Immonen, che consente alla Finlandia di accorciare le distanze: 2-1. Constantini nel terzo end, grazie ad una grande giocata finale, regala al duo italiano altri due punti, con la nostra Nazionale che ripristina un distacco piuttosto rassicurante: 4-1.

Nel quarto end la coppia italiana riesce ad uscire molto bene da una situazione estremamente pericolosa. Constantini ed Arman riescono addirittura a conquistare un altro punto e a rubare la mano. Si arriva all’intervallo sul prezioso risultato di 5-1. Nel quinto end i finnici si rendono protagonisti di un ottimo parziale ed accorciano le distanze conquistando due punti preziosi: 5-3. L’Italia chiude i giochi addirittura senza dover disputare l’ottavo end. Nel sesto parziale arrivano addirittura quattro punti da parte della coppia azzurra, che poi nel settimo end raccoglie il punto della vittoria definitiva: 10-3.