Curling, Mondiali femminile Calgary 2021: l’Italia cede alla Corea del sud, 7-6

Dopo aver assaporato la prima vittoria ai Mondiali 2021 di curling in scena a Calgary (Canada) con la Germania (10-6), l’Italia femminile subisce la quinta sconfitta dopo i passi falsi contro Repubblica Ceca, Svizzera, Russia e Stati Uniti. Stavolta è la Corea del sud ad avere la meglio delle azzurre che restano al penultimo posto, davanti alla sola Estonia, ancora a secco di successi. Partita abbastanza equilibrata, soprattutto nei primi due end, appannaggio di entrambe con due punti a testa.

Dal terzo round c’è il tentativo di fuga delle asiatiche ma l’Italia (con Angela Romei sul ghiaccio al posto di Elena Dami) reagisce al sesto portando il parziale sul 4-4. C’è il sorpasso al nono periodo con le azzurre che riescono a portarsi sul 6-5. Ma è tutto inutile perché la beffa è dietro l’angolo, precisamente nell’ultimo end con le coreane che si impongono con i due punti decisivi che fissano il risultato sul definitivo 7-6. Lunedì sera è in programma la sfida contro la Scozia.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio