Biathlon, Olimpiadi Pechino 2022: le gare e il regolamento

Dorothea Wierer - Foto Marco Trovati/Pentaphoto Dorothea Wierer - Foto Marco Trovati/Pentaphoto

Tutto pronto per la XXIV edizione dei Giochi olimpici invernali, che quest’anno vedrà protagonista la città di Pechino dal 4 al 20 febbraio. Occhi puntati sul biathlon, che esordirà con la staffetta mista sabato 5 febbraio e si concluderà con la mass start femminile sabato 19 febbraio. Saranno 11 le medaglie in palio, cinque in campo maschile, cinque in quello femminile e una aperta ad entrambi i sessi.

LE REGOLE – Gli atleti competono in due specialità, il tiro a segno e lo sci di fondo. Le gare si svolgono su un anello da percorrere più volte in base alla lun­ghezza della gara. A ogni giro si effettuano delle prove al poligono (una o due in piedi, una o due a terra in base alla specialità) dove si devono sparare cinque colpi; i bersagli so­no sistemati a 50m dalla linea di tiro e hanno diametro variabile (45 mm per il tiro da ter­ra, 115 mm per quello in piedi). Un bersaglio mancato compor­ta una penalità: 150m in più da coprire o 1 minuto ag­giunto al tempo complessivo (nelle gare indivi­duali).

LE GARE

SPRINT (10km uomini, 7.5km donne) – I concorrenti iniziano la gara in sequenza (ogni atleta parte trenta secondi dopo l’altro). Due soste al poligono; ad ogni sosta gli atleti devono colpire cinque bersagli con cinque proiettili, e per ogni bersaglio mancato percorrono un giro del circuito di penalità di 150 m.

INDIVIDUALE (20km uomini, 15km donne) – I concorrenti iniziano la gara in sequenza (ogni atleta parte trenta secondi dopo l’altro). Quattro soste al poligono (due sessioni a terra e due in piedi); per ogni bersaglio mancato viene aggiunto agli atleti un minuto al tempo totale.

INSEGUIMENTO (12.5km uomini, 10km donne) – I concorrenti iniziano la gara in sequenza in base al loro tempo di arrivo nella competizione dello sprint. Quattro soste al poligono (due sessioni a terra e due in piedi); per ogni bersaglio mancato, gli atleti percorrono un giro del circuito di penalità di 150 m.

MASS START (15km uomini, 12.5km donne) – I 30 concorrenti più forti prendono il via contemporaneamente. Quattro soste al poligono (due sessioni a terra e due in piedi); per ogni bersaglio mancato, gli atleti percorrono un giro intorno al circuito di penalità di 150 m.

STAFFETTA (4 frazioni da 7.5km uomini, 4 frazioni da 6km donne) – Quattro atleti per ogni squadra. Si comincia con una partenza di massa con i primi sciatori delle rispettive squadre. Ogni membro ha due sequenze di tiro e dispone di tre proiettili supplementari (per un totale di otto) per colpire cinque bersagli in ogni fase di tiro, con la possibilità di caricare i tre proiettili supplementari solo uno per uno. Per ogni bersaglio mancato, gli atleti percorrono un giro intorno all’anello di penalità di 150 m.

STAFFETTA MISTA (6km prime due frazioni femminili, 7.5km ultime due frazioni maschili) – Due uomini e due donne per ogni squadra. Stesso sistema della staffetta classica.