Tokyo 2020, Malagò sul flop della scherma: “Comporterà delle riflessioni”

Giovanni Malagò - Foto Sportface Giovanni Malagò - Foto Sportface

“La scherma decisamente male”. Questo il commento del presidente del Coni, Giovanni Malagò, che traccia un bilancio sulle Olimpiadi della scherma azzurra, rimasta a secco di ori per la prima volta negli ultimi quaranta anni. “Oggi era l’ultimo giorno per avere una speranza di fare qualcosa di importante – ha proseguito il capo dello sport italiano e invece ci amareggia tanto non essere neanche in zona medaglia. Questo sicuramente comporterà delle riflessioni”. L’altro lato della medaglia è invece il nuoto che chiude con ben sei medaglie e tante presenze nelle varie finali: “Stamattina sono arrivate notizie molto buone dal nuoto: dopo la strepitosa medaglia nella 4×100 stile libero è arrivata anche questo bronzo nella 4×100 mista, termometro della forza di una squadra molto eclettica. Faccio i complimenti ai ragazzi e alla federazione, davvero un ottimo lavoro: andare oltre era impossibile, Australia e Stati Uniti hanno stradominato il medagliere del nuoto”, ha concluso Malagò.