Scherma paralimpica, Eger 2020: Giordan terzo nella sciabola maschile

Edoardo Giordan EGER 2020 scherma paralimpica - Foto FederScherma

Si è conclusa la prima giornata di gare a Eger 2020, tappa di Coppa del Mondo di scherma paralimpica. Il primo podio azzurro è arrivato nella sciabola maschile (categoria A) e porta la firma di Edoardo Giordan. Il romano è stato sconfitto in semifinale dall’ungherese Richard Osvath per 15-7 e ha dunque conquistato il terzo posto. In precedenza, Giordan aveva superato nell’ordine il giapponese Naoki Yasu (15-4), il francese Ludovic Lemoine (15-7) e ai quarti il greco Vasileios Ntounis (15-12). La vittoria è andata proprio al padrone di casa Osvath, che in finale ha avuto la meglio sul russo Dronov con il punteggio di 15-8.

Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara, Alberto Morelli e Matteo Dei Rossi si sono fermati agli ottavi, sconfitti rispettivamente dal russo Viktor Dronov (15-6) e dal greco Vasilios Ntounis (15-5). Nella gara di fioretto maschile (categoria B) Marco Cima ha raggiunto i quarti di finale grazie alla vittoria contro l’ucraino Dmytro Serozhenko (15-10), salvo poi essere eliminato per 15-6 dal russo Albert Kamalov. Michele Massa era invece stato eliminato durante la fase a gironi.

Poche soddisfazioni in casa Italia nella spada femminile. Nella categoria A, Sofia Brunati si è fermata nel tabellone dei 32, sconfitta dalla francese Sabrina Poignet per 15-3, mentre Sofia Della Vedova è uscita di scena nella fase a gironi. Nella categoria B, Rossana Pasquino si è fermata al primo assalto ad eliminazione diretta (15-13 contro la francese Cecilie Demaude), mentre Roxana Solomon ha terminato il proprio percorso ai gironi.