Scherma, 60 azzurri in pedana per il week end di Coppa del Mondo: Berrè al rientro

Enrico Berrè Cairo 2019 - Foto Bizzi

Sessanta azzurri in pedana, cinque delle sei specialità olimpiche già nel vivo. Un week end di lusso per il battesimo della Coppa del Mondo 2022/2023 di scherma. Ad Algeri spazio a sciabolatori e sciabolatrici, a Tallinn è il turno delle spadiste mentre gli spadisti esordiranno a Berna. A Bonn saranno invece impegnati i fiorettisti. In Algeria si parte giovedì (10 novembre) con le fasi preliminari delle gare individuali per le donne e gli uomini. Gli azzurri convocati sono Michela Battiston, Martina Criscio, Alessia Di Carlo, Rebecca Gargano, Rossella Gregorio, Chiara Mormile, Eloisa Passaro e Claudia Rotili; a loro si uniranno – autorizzate – Benedetta Baldini, Sofia Ciaraglia, Benedetta Fusetti e Vally Giovannelli.

Al maschile, dopo il lungo stop per infortunio, si rivedrà Enrico Berrè insieme a Dario Cavaliere, Luca Curatoli, Michele Gallo, Matteo Neri, Riccardo Nuccio, Giovanni Repetti, Luigi Samele e Pietro Torre. Oltre a loro, ci sono Luca Fioretto, Gabriele Foschini e Giacomo Mignuzzi. Per le gare a squadre di domenica, al femminile, toccherà a Rossella Gregorio, Martina Criscio, Eloisa Passaro e Chiara Mormile. Il quartetto maschile ripartirà da Luigi Samele, Luca Curatoli, Pietro Torre e Michele Gallo che a luglio conquistarono il bronzo mondiale in Egitto.

Tra Estonia e Svizzera, la spada si presenta al primo appuntamento con grandi ambizioni. Al femminile cercano medaglie Rossella Fiamingo, Federica Isola, Roberta Marzani, Mara Navarria, Giulia Rizzi e Alberta Santuccio, alle quali si uniranno – autorizzate a partecipare – Alessandra Bozza, Beatrice Cagnin, Alice Clerici, Eleonora De Marchi, Nicol Foietta e Vittoria Siletti. Nella prova domenicale a squadre spazio ovviamente al team vicecampione d’Europa e del Mondo in carica composto da Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria e Alberta Santuccio.

Al maschile, invece, sulle pedane elvetiche sarà il turno di Gabriele Cimini, Valerio Cuomo, Davide Di Veroli, Enrico Garozzo, Andrea Santarelli e Federico Vismara. A loro si aggiungeranno gli autorizzati Gianpaolo Buzzacchino, Daniel De Mola, Luca Diliberto, Simone Mencarelli, Giacomo Paolini e Andrea Vallosio. Per domenica Andrea Santarelli, Davide Di Veroli, Federico Vismara e Gabriele Cimini è il quartetto prescelto e non potrebbe essere altrimenti dopo l’argento mondiale in Egitto.

Per quel che riguarda il fioretto, il Responsabile d’arma Stefano Cerioni ha convocato Giorgio Avola, Guillaume Bianchi, Davide Filippi, Alessio Foconi, Daniele Garozzo, Edoardo Luperi, Filippo Macchi e Tommaso Marini, detentore della Coppa del Mondo vinta nell’ultima edizione, ai quali gli uniranno – autorizzati – Alessio Di Tommaso, Francesco Ingargiola, Giulio Lombardi e Tommaso Martini. Per la prova a squadre l’Italia del fioretto maschile ripartirà dal quartetto campione mondiale ed europeo in carica composto da Daniele Garozzo, Tommaso Marini, Alessio Foconi e Guillaume Bianchi. Per il fioretto femminile invece bisognerà aspettare dicembre.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio