Running, maratoneta 70enne si getta dal ponte, era stato accusato di aver imbrogliato

Frank Meza si è tolto la vita buttandosi da un ponte. L’americano di origini messicane era di recente riuscito a correre la Maratona di Los Angeles in 2 ore 53 minuti e 10 secondi riuscendo a stabilire la miglior prestazione mondiale per un uomo di 70 anni. Il risultato però era stato seguito da accuse di imbroglio per aver tagliato il percorso usando una bicicletta. Meza si era difeso dicendo di essersi preparato maggiormente rispetto al passato e di essere pronto a ripetere la stessa prestazione seguito da un osservatore speciale e personale. L’uomo squalificato a maggio e incastrato  “www.marathoninvestigation.com” che ha pubblicato diverse prove fotografiche si era difeso affermando:Mi alleno molto di più, tanti chilometri in più rispetto al passato, questo il motivo delle mie ottime prestazioni. Il suo corpo è stato recuperato a seguito della segnalazione di un gruppo di ciclisti che ha assistito impotente alla scena.