Running, Maratona Palermo: i keniani partono favoriti

Tutto pronto per la 27^ edizione della Maratona di Palermo, in programma domenica mattina alle 8.30 da piazza Ruggero Settimo. Edizione dai grandi numeri quella di quest’anno: gli iscritti tra maratona, mezza e staffetta sono 1944 (444 donne e 1500 uomini); 31 in tutto le staffette: cinque saranno quelle composte da sole donne, undici quelle da uomini e quindici le miste. Le province più rappresentate dopo Palermo, sono quelle di Trapani, Agrigento, Siracusa, Catania, Milano, Torino, Messina, Roma e Padova. E’ “naturalmente” la Sicilia la regione con più iscritti alla Maratona di Palermo (quasi il 50% dei partecipanti). Le nazioni rappresentate sono 32, sei atleti arriveranno dalla martoriata Ucraina. Boom di società presenti a Palermo, ben 245 (lo scorso anno erano state 195). La più numerosa si conferma la Palermo Running con 57 atleti al via. Sia al maschile che al femminile il parterre de roi è targato Kenia. Pettorale numero uno per Kiptoo Fredrick Kipkosgei, vincitore dello scorso anno, due per Kiura Denis Mugendi secondo nel 2021. Tra le donne a prenotare il successo è Jeptanui Jackline. Presente il vincitore dello scorso anno della 21,097 chilometri Giorgio Giacalone, pronto a regalarsi il bis. Per quanto riguarda il femminile discorso aperto tra la mazarese Letizia Sucameli, la messinese Valentina Catania, la palermitana Barbara Romano e l’altofontina Maria La Barbera, quest’ultima terza assoluta nella distanza regina nell’edizione del 2019.