Running, Davide Scaglia e Giorgia Morano vincono la 7ª Panoramica di San Valentino

di - 11 febbraio 2018
Foto - 7ª Panoramica di San Valentino

Temperatura prossima allo zero e timidi raggi di sole a farsi progressivamente largo in mezzo alla nebbia hanno accolto domenica 11 febbraio gli oltre 330 atleti che hanno preso parte alla 7ª edizione della Panoramica di San Valentino, manifestazione su strada sulla distanza di circa 10,5 km, inserita nel calendario regionale FIDAL ed organizzata dalla ASD Brancaleone Asti.

Start ufficiale previsto alle 10.00 in prossimità dello stadioCensin Bosia e percorso impegnativo che ha condotto gli atleti lungo le colline circostanti la città spumantiera. Dopo una partenza in discesa ed un primo breve “strappo” in salita, gli atleti sono usciti dall’abitato lungo una strada in leggero falsopiano. Intorno al 7^km un secondo e più impegnativo “strappo” ha messo a dura prova i muscoli dei podisti che, nell’ultimo tratto, hanno affrontato una discesa a pendenza gestibile, fino a tornare nel centro cittadino e tagliare il traguardo, situato all’interno dello stadio.

CUS  Torino protagonista assoluto: sono infatti tesserati per la società del capoluogo regionale i vincitori della gara. In campo maschile , il 23enne Davide Scaglia ha vinto davanti a Mattia Scalas (Atletica Casone Noceto) ed Antonio Palumbo (ASD Giannone Running Circuit). Scaglia iscrive il suo nome dopo quello di Tommaso Vaccina nell’albo d’oro della corsa astigiana. Tra le donne, successo per Giorgia Morano e seconda posizione per Giovanna Caviglia (Atletica Alessandria). Podio completato da Erika Testa(ASD Gruppo Podisti Albesi).

Soddisfazione al termine della manifestazione espressa da Fabio Amandola, Presidente della ASD Brancaleone Asti: “Abbiamo avuto circa 330 classificati, con un livello qualitativo veramente alto. A questi vanno aggiunti i non competitivi che hanno corso o camminato lungo uno splendido percorso. In totale oltre 400 persone. Sono numeri importati per una gara di questo tipo. Il clima, dopo qualche timore iniziale, è stato clemente: questa mattina quando siamo arrivati allo stadio faceva davvero freddo, poi per fortuna è uscito il sole e la temperatura si è alzata. Credo che alla fine gli atleti abbiano trovato le condizioni giuste per potersi esprimere. Ringrazio tutti i volontari che hanno contribuito alla riuscita dell’evento”.

© riproduzione riservata