Running, Brescia Art Marathon 2019: successi dell’ugandese Kiplimo e della keniana Kibii

Dominio africano alla Brescia Art Marathon 2019, manifestazione inserita nel calendario Running 2019 della FIDAL e svoltasi nella città lombarda domenica 10 marzo, sotto l’organizzazione del Rosa Running Team. Oltre 800 gli atleti che hanno portato a termine il 42, 195km del percorso, in una mattinata caratterizzata dal forte vento. Tra gli uomini, podio tutto africano: vittoria per l’ugandese Philip Kiplimo in 2h19’02’’, davanti al keniano James Kipleting Korir (2h20’13’’) ed all’etiope Mulu Alem (2h24’05’’).

Primo azzurro al traguardo, l’ottimo Marco Ferrari (Altetica Paratico), giunto quarto in 2h33’41’’

Stesso copione nella maratona femminile, dove la keniana Vitalyne Kibii si è imposta in 2h32’08’’, precedendo l’etiope Mergertu Mergesa (2h36’07’’). Dopo tanta Africa, un tocco Scandinavia per il terzo gradino del podio, conquistato dalla finlandese Hanna Kumlin in 2h56’06’’. Ai piedi del podio la prima azzurra, Elisabetta Manenti (abc Progetto Azzurri), che ha ottenuto la quarta posizione in 2h59’28’’.

Grande successo anche per la Mezza Maratona, che ha visto circa 1.800 atleti giungere al traguardo. In campo maschile il successo è andato a Massimo Leonardi (X-Bionic Running Team) con il tempo di 1h11’37’’, mentre nella mezza femminile Monica Baccanelli (ESC SSD SRL Europa SC) ha vinto in 1h24’22’’.

Nella Brescia Ten, la gara competitiva sulla distanza di 10km, vittorie per l’atleta del Ciad Ali Hissein Mahamat (30’38’’) e per la portacolori dell’Atletica Brescia Marathon Monica Seraghiti (36’49’’).