Mezza maratona di Roma: trionfano Ndikumana e Mukandanga

Maratona di Roma - Foto Fraioli

Una calda giornata d’autunno e la storia della Capitale hanno fatto da contorno alla seconda edizione della Rome 21K Ford Mustang-E, la mezza maratona della città di Roma, che ha visto al via, tra la gara di 21,097 km e la non competitiva di 10 km, oltre 4000 atleti (il 40% in più dello scorso anno con il 20% di presenza femminile), i quali hanno preso il via da Piazza della Bocca della Verità. La prova maschile di mezza maratona ha visto trionfare l’atleta del Burundi, tesserato per l’Atletica Sandro Calvesi, Celestin Ndikumana che, involatosi intorno al 10° chilometro, ha fatto gara in solitaria, chiudendo in 1:02:56. Secondo l’eritreo Freedom Amaniel, recente vincitore della Roma Urbs Mundi, in 1:04:28, terzo l’alfiere dell’AT Running Umberto Persi in 1:10:07. Nella gara femminile successo per la ruandese Clementine Mukandanga della Orecchiella Garfagnana arrivata, sul traguardo subito dopo i due primi uomini, con il tempo di 1:10:03. Seconda la 28enne romana delle Fiamme Gialle Sveva Fascetti, che ha conquistato il titolo regionale in 1:15:05; terza Burcin Sonmez Ayse (Lazio Atletica) in 1:24:45. La 10 km è stata vinta da Tito Marteddu dell’Atletica Unicusano Livorno (31:51) ed Alessia Tuccitto del GS Lammari (35.46)