Rugby, Sei Nazioni 2019: Italia, quanti rimpianti contro la Francia. Altro cucchiaio di legno

Scozia-Italia, Rugby Sei Nazioni 2019 - Foto Federugby.it Scozia-Italia, Rugby Sei Nazioni 2019 - Foto Federugby.it

L’Italia all’Olimpico crolla con il punteggio di 14-25 contro la Francia. Gli azzurri cedono ai transalpini e perdono un’occasione ghiotta in quello che era il match più abbordabile del torneo. L’Italia ha condotto un’ottima gara in effetti, ma gli errori permettono alla Francia di trovare le mete decisive. Al contrario la squadra di O’Shea ha fallito occasione importante e chiude il torneo con un altro cucchiaio di legno.

RECAP – L’Italia ha il merito di costringere i rivali a giocare in difesa nei primi minuti di gara e al sesto di gioco Tommaso Allan realizza il penalty kick che regala il vantaggio agli azzurri (3-0). Cinque minuti dopo gli azzurri conquistano dopo una nuova punizione dopo un’ottima mischia, Allan si ripete per il 6-0. Sembra mettersi bene il pomeriggio italiano, ma alla prima occasione nei ventidue la Francia va in metà con Dupont e converte con Ntamack per il sorpasso al minuto 17 (6-7). Pochi minuti dopo Ntamack realizza un punizione e permette alla squadra transalpina di allungare, più tardi al 26° interviene il TMO per una possibile meta italiana, ma i punti non vengono assegnati agli azzurri che continuano ad inseguire. Nel finale di frazione l’Italia attacca un paio di volte a cinque metri dalla linea di meta ma non riesce a chiudere l’azione.

A inizio ripresa Allan realizza subito un penalty kick per il -1 (9-10). Qualche minuto dopo però Huget va in meta e Ntamack converte per il 9-17. Un paio di giri d’orologio dopo Allan fallisce la chance di riportare gli azzurri sotto break con una punizione che termina fuori dai pali. Nel momento più difficile del pomeriggio Tebaldi va in meta, ma Allan poi non converte (14-17). Al 63′ il drop di Ntamack permette alla Francia di andare sul +6 (14-20). Nel finale l’Italia prova un assalto, gioca numerose touche a 5 metri dalla linea di meta però non concretizza. Nel finale la Francia chiude i giochi e condanna la nostra nazionale al cucchiaio di legno.