Stefano Cobolli: “Alla RTA programmi personalizzati per i ragazzi e nessuna fretta”

Stefano Cobolli Stefano Cobolli - Foto Sportface

“Qui si sta benissimo: c’è silenzio, c’è tanto spazio per lavorare, i maestri e i ragazzi sono super motivati. Il primo mese è stato molto positivo e sono contento“. Così Stefano Cobolli descrive i primi giorni di lavoro della Rome Tennis Academy. Ex tennista e tra gli ideatori di questa nuova realtà, il coach romano svela obiettivi e concetti base del nuovo progetto capitolino.

Prima l’uomo, poi l’atleta: questo è lo slogan dell’Accademia. Da questo punto di vista, come puoi riassumerci cosa avete in testa per i programmi?
“I programmi sono molto personalizzati, dipende dall’età e dal livello. Lo slogan è quello: nessuna fretta nei risultati e nella classifica, ma l’impegno è quello di lavorare tanto sulla tecnica, sulla tattica, sull’atteggiamento. Abbiamo la fortuna di seguire i ragazzi e le ragazze in giro nei tornei, cosa fondamentale per la loro crescita: avranno dei buoni risultati un po’ tutti”. 

L’intervista a Stefano Cobolli

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia