Fabrizio Fanucci: “Grande entusiasmo alla Rome Tennis Academy”

Fabrizio Fanucci Fabrizio Fanucci - Foto Sportface

“Sono contentissimo perché alla mia età, 62 anni da poco compiuti, è una nuova esperienza e la affronto con grande entusiasmo. Perché lavoro con un gruppo di amici, qualcuno di loro è stato anche mio allievo, e perché c’è un gruppo di giovani molto interessante, a partire dai due Berrettini”. Queste le parole di Fabrizio Fanucci, coach storico di Filippo Volandri e ora al lavoro alla nuova Rome Tennis Academy. “Matteo è un ragazzo umile, intelligente e sa quello che vuole – ha proseguito nell’intervista ai microfoni di Sportface parlando del giovane romano – Di sicuro è di buon auspicio per gli altri: quando si allena qui con gli altri è sempre molto positivo. L’idea di creare un’Accademia riservata ai ragazzi la dice lunga. Quando lavori in un circolo ci sono problematiche diverse, invece qui possiamo concentrarci su di loro e sullo sport in sé: cerchiamo di approfondire il rapporto con i ragazzi e le ragazze e dare delle dritte morali. Un qualcosa che è molto difficile fare altrove”.

L’intervista a Fabrizio Fanucci

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia