Rio 2016, Thomas Bach (Cio): doping non rovinerà l’immagine dei giochi

Thomas Bach - Foto di Mohan - CC BY 2.0

Il numero 1 del Comitato Olimpico Internazionale (Cio), Thomas Bach torna a parlare dello scandalo doping. Il presidente del Cio è convinto che lo scandalo che ha travolto la Russia non danneggerà l’immagine degli imminenti giochi olimpici e continua a supportare la decisione di non eliminare da Rio l’intera squadra russa delegando ale singole federazioni di stabilire a chi dare il pass per i giochi e a chi no.  “Non sarebbe giustificabile – afferma Bach – perché ogni essere umano ha diritto a certe prerogative di giustizia naturale“.

Non credo – ha detto – che tutto questo alla fine sarà un danno perché la gente capirà che dovevamo prendere una decisione ora“. Bach è convinto dell’utilità dei criteri severi di giudizio imposti alle singole federazioni. “Il Cio ha messo un limite molto elevato“, afferma per poi sottolineare l’intervento economico che il Cio ha dovuto assumere per un problema di liquidità del comitato organizzatore.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio