Rio 2016, Daniele Garozzo: “Gioia indescrivibile, i miei dicono che sono sbadato… (VIDEO)

Daniele Garozzo, fioretto maschile - Foto Bizzi/Federscherma

DALL’INVIATO A RIO DE JANEIRO

Daniele Garozzo ha coronato il sogno della sua vita. A 24 anni ha vinto l‘Olimpiade e lo ha fatto con la solita leggerezza che lo contraddistingue, quel sorriso che mostra perfettamente tutta la sua soddisfazione: “Sono talmente felice che non riesco a dirlo a parole. E’ stata una giornata da incorniciare, non riesco a dire altro”.

Accolto da applausi e cori a Casa Italia, Garozzo racconta anche l’ultima stoccata: “Non ci potevo credere, chiudere con una stoccata alla schiena in corsa è stato incredibile“. Poi è il momento delle dediche: “Dedico questa vittoria al mio maestro, al mio preparatore, alla mia famiglia e a tutte le persone che mi sono state vicine. Adesso mi regalo un bel po’ periodo di vacanze, tanto calcetto, mare e amici nella mia Acireale”. Però prima delle vacanze c’è la gara a squadre: “Si, assolutamente. Da dopodomani testa solamente alla gara a squadre che è ancora più importante di quella di oggi”.

GUARDA L’INTERVISTA VIDEO INTEGRALE

L’autore: /

Nato il 25 giugno 1982, pochi giorni dopo ho deciso di fare il giornalista sportivo guardando la finale di Wimbledon tra Connors e McEnroe e il terzo trionfo Mondiale dell'Italia. Professionista dal 2010, ho lavorato per la Gazzetta dello Sport, Il Tempo e l'agenzia di stampa Italpress. Amo tutti gli sport, soprattutto i più strani