Rio 2016, Malagò e gli atleti azzurri alla prima messa olimpica

Federica Pellegrini e Giovanni Malagò - Foto Nizegorodcew/Sportface

Meno sono le parole e migliore è la preghiera. Si è tenuta quest’oggi la prima messa olimpica per gli atleti azzurri già arrivati a Rio de Janeiro. Al Villaggio di Barra da Tijuca, nella zona residenziale dell’Italia Team, è stato monsignor Mario Lusek, cappellano degli azzurri dai Giochi di Pechino 2008, a celebrare la santa funzione: non sono mancati all’appuntamento i vertici del Coni, con il presidente, Giovanni Malagò, appena giunto nella città carioca, del Segretario generale Roberto Fabbricini, del capomissione a Rio, Carlo Mornati, del membro Cio, Mario Pescante. Alla messa hanno partecipato anche molti membri del team italiano e l’atleta di San Marino, Alessandra Perilli. “La ricchezza più importante è quella dei rapporti e della condivisione e le potenzialità di un atleta vanno oltre le cose stesse – le parole del cappellano azzurro -. Sono determinate dalla vita interiore”. Un’occasione preziosa per meditare e riflettere su se stessi in religioso silenzio.