Rio 2016, ginnastica ritmica: Mamun vince l’oro nel concorso generale individuale

Jana Kudrjavceva, Margarita Mamun e Hanna Rizatdinova - Foto R. Bufolin/FGI

La ginnasta russa Margarita Mamun è campionessa olimpica nel concorso generale individuale di ginnastica ritmica e conquista la medaglia d’oro all’Olimpiade di Rio 2016 lasciando alle spalle la connazionale e grande favorita per il titolo Yana Kudryavtseva. E invece a spuntarla è l’outsider – si fa per dire, perché puntava almeno all’argento – con il punteggio totale di 76.483 frutto di quattro esercizi impeccabili (cerchio 19.050, palla 19.150, clavette 19.050 e l’incredibile 19.233 al nastro). Carattere e determinazione, la Mamun ha schivato ogni possibile errore o sbavatura, e si è presa di prepotenza il primo posto e la medaglia più pregiata. Lacrime amare invece per la campionessa mondiale ed europea che, reduce dall’infortunio alla caviglia e non ancora nella sua forma migliore, si arrende al secondo posto con il punteggio totale di 75.608 e piange quando vede sfumare l’oro nella caduta di una clavetta proprio alla fine dell’esecuzione. Oltre il dominio russo, medaglia di bronzo infine per l’ucraina Ganna Rizatdinova, protagonista di una finale in crescendo di risultati ed esibizioni come del resto tutta la sua stagione. Con il punteggio totale di 73.583 e la chiusura da leonessa nell’ultimo esercizio al nastro, il terzo gradino del podio è assolutamente meritato.

Nella finale a dieci in scena stasera all’Olympic Arena di Rio de Janeiro, la medaglia di legno va alla coreana Yeon Jae Son per appena tre decimi (punteggio totale 72.898) nonostante l’ottima Olimpiade disputata. A seguire finisce soltanto al quinto posto la bielorussa Melitina Staniouta (71.133) partita invece con aspirazioni da podio. Sesta piazza per la connazionale Katsiaryna Halkina (70.932), settima per la bulgara Neviana Vladinova che non si è espressa al meglio delle sue possibilità in questa competizione (70.733), ottava per la sorridente spagnola Carolina Rodriguez (69.949). Chiudono la classifica delle migliori dieci al mondo l’azera Marina Durunda con un pizzico di delusione (punteggio totale di 69.748) e la francese Kseniya Moustafaeva (68.240). Domenica la ginnastica ritmica chiude l’Olimpiade con la finale a otto del concorso generale a squadre (a partire dalle 16 ora italiana), che vede protagoniste le qualificate Farfalle dell’Italia, in lotta per una medaglia nell’all-around delle nazionali.

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE

RISULTATI COMPLETI – FINALE

Screenshot (75)

About the Author /

Giorgia Baldinacci nasce a Roma il 2 marzo 1989. Laureata in Lettere e in Editoria e Giornalismo. Giornalista sportiva, con la passione per il calcio e la ginnastica ritmica, speaker per Tmw Radio. Ha collaborato con il quotidiano Il Tempo, è stata redattrice del sito di informazione calcistica Lalaziosiamonoi.it e Lazionews.eu