Rio 2016, basket: Usa e Serbia ok, Australia sgambetta Francia

di - 7 agosto 2016
Basket - Final Eight 2016 - Foto Caianiello
Ad inaugurare il torneo olimpico di pallacanestro maschile, all’Arena Carioca di Rio de Janeiro, ci sono la Francia di Tony Parker e l’Australia di Patty Mills e Matthew Dellavedova. La partita è piacevole sin dalle prime battute, bella la sfida tra Boris Diaw e Aron Baynes che segnano nei primi 10 minuti rispettivamente 7 e 8 punti, dando una grande spinta alle proprie nazionali. Dopo il primo mini-intervallo la selezione allenata da Andrej Lemanis sembra avere la forza di provare subito ad allungare nel punteggio e si porta avanti, superando la doppia cifra di vantaggio, ai danni di una Francia che rischia di accusare il colpo e andare in confusione in tutte e due le fasi di gioco. L’energia positiva per i transalpini arriva dalla mente e dalle mani della stella dei San Antonio Spurs, Tony Parker, che inizia a giocare come sua abitudine e riduce il gap fino al -3, segnando sulla sirena di fine primo tempo il suo sedicesimo punto personale nel match. La rimonta non viene completata, come ci si poteva aspettare, l’Australia con una buona coralità, continua a rimanere davanti e ad allungare, il risultato finale é 87-66. Top scorer Patty Mills con 21 punti.

Ben altra partita la seconda del girone A che vede sfidarsi Stati Uniti-Cina. Kevin Durant e compagni pongono l’ipoteca sulla vittoria dopo il primo quarto, concluso sul 30-10. Le differenze tecniche e fisiche sono troppo ampie e il risultato non è mai, minimamente, in discussione. In grande spolvero il neo acquisto dei Golden State Warriors, Durant, che dalla linea dei 6.75 “abbatte” psicologicamente gli asiatici che tentano invani di rendere meno duro lo svantaggio. Nonostante il pubblico brasiliano spinga la compagine orientale e le “seconde linee” americane, per tanti minuti sul parquet, il distacco rimane costantemente al di sopra dei 30 punti nella parte centrale del match. L’ultimo quarto è la fotocopia dei precedenti e dopo quaranta minuti di pura accademia, i ragazzi di Coach K. vincono 119-62 e portano a casa la prima vittoria del torneo. Il miglior giocatore è, proprio, Kevin Durant (25 punti), degni di nota, per i cinesi, sono i 25 punti di Yi Jianlian.

Nell’ultima partita della serata, la Serbia è sulla carta favorita sui sudamericani del Venezuela, ma nel primo quarto a regnare in campo è l’equilibrio e gli sfavoriti della vigilia dimostrano di saper giocare una pallacanestro semplice quanto efficace, caratteristica già mostrata negli ultimi tornei continentali. Il centro, con il numero “0”, Echeniqhe oltre a far valere la propria fisicità fa emergere anche preziose doti nei movimenti. Sul finire del primo tempo, però, l’inerzia cambia, il nuovo rinforzo dell’Olimpia Milano, Miroslav Raduljica inizia a far la voce grossa, Bogdanovic ricorda, a chi se lo fosse dimenticato, che tipo di giocatore è, arriva un break pesante che porta le squadre nello spogliatoio sul 44-23 per i ragazzi di Djordjevic. Sulla falsariga del finale del secondo periodo sono gli altri 20 minuti, Nestor Rafael Garcia non riesce a dare la scossa ai suoi. Le tante palle perse e i tiri mal costruiti sono i due principali fattori della disfatta venezuelana che dopo un buon inizio si vede scivolare via, in fretta, il sogno di giocarsela con una big europea, di grande tradizione cestistica, come la Serbia.

Risultati prima giornata gruppo A
Francia-Australia 66-87
Stati Uniti-Cina 119-62
Serbia-Venezuela 86-62

Programma prima giornata , Girone B
Brasile-Lituania (oggi ore 19.15)
Croazia-Spagna (oggi ore 00.00)
Nigeria-Argentina (8 agosto ore 3.30)

© riproduzione riservata