Nuoto, Europeo Londra: Paltrinieri e Detti ancora doppietta negli 800! Dotto re dei 100

Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri - Foto official Instagram profile Gabriele Detti

Tante emozioni nel pomeriggio della quinta giornata dell’Europeo di Londra che vede protagonista ancora una volta l’Italia, padrona assoluta degli 800 sl: i “gemelli diversi” Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti bissano il successo dei 1500 sl regalando al nuoto azzurro un oro ed un argento per scrivere la storia. Adrenalina allo stato puro nella finale della gara regina dei 100 sl che incorona Luca Dotto nuovo re d’Europa in una serata davvero spettacolare per il tricolore italiano, che arricchisce il proprio palmares anche con un incredibile bronzo conquistato da Ilaria Bianchi nei 100 farfalla. In vasca all’Acquatics Centre di Londra tanta attesa anche per Federica Pellegrini che si assicura tranquillamente un posto nella finale dei 200 sl e trascina la staffetta 4×100 mista alla conquista dell’argento.

Sorride il nuoto italiano nel pomeriggio della quinta giornata: ad aprire le danze nella splendida cornice dell’Acquatics Centre è la finale degli 800 sl che vede gli azzurri Paltrinieri e Detti salire sul tetto d’Europa. Azzurri impegnati nella parte centrale della vasca in una gara condotta a ritmi serrati dall’atleta di Carpi che dopo la virata dei 350 m inizia a macinare decimi dietro di sé timbrando un eloquente 3:49.06 al passaggio dei 400 m in un vero e proprio assolo. Spaventosa anche la progressione di Gabriele Detti che prova a tenere testa al connazionale ma perde qualche decimo nella parte nuotata recuperando nella fase subacquea. Non esiste concorrenza alcuna in questa distanza per gli azzurri: Romanchuck conquista il bronzo ma i primi due gradini del podio sono ipotecati da Paltrinieri e Detti che chiudono rispettivamente in 7:42.33 e 7:43.52: manca il record europeo ma l’Italia entra nella storia in attesa del duello tra Gregorio e Sun Yang in vista di Rio.

Dopo l’impresa azzurra, scende in acqua la Divina a disputare la semifinale dei 200 sl che risentono dell’assenza di Sarah Sjostroem: la Federica nazionale non delude e nuota in scioltezza fermando il cronometro sull’1:56.73 mettendo la finale in cassaforte davanti a Verraszto e Kesely. Nella seconda sessione presente dal blocchetto di partenza anche Martina De Memme che segna il proprio record stagionale rivelatosi però insufficiente per agguantare la finale.

Nella gara dei 100 delfino al maschile, Piero Codia e Matteo Rivolta agguantano una difficile finale gareggiando con i big del nuoto internazionale: il polacco Czerniak (51.90) e il campione iridato Lazslo Cseh (suo il miglior crono di ingresso in finale con 51.64). Non propriamente brillanti le gare condotte dai due azzurri: Piero Codia chiude in un 52.16 nuotato in estrema fatica e con numerose imprecisioni in virata e nella fase di subacquea, Matteo Rivolta giunge in dirittura d’arrivo in 52.33.

Se nessun’atleta azzurra è impegnata dal blocchetto di partenza a disputare la finale dei 200 rana, dominata dalla Pedersen (2:21.69), ed Elena Gemo non riesce ad agguantare la finale dei 50 dorso dopo la squalifica, nei 200 delfino al maschile i colori italiani sono rappresentati da Luca Mencarini e Christopher Ciccarese. Notevole lo sprint iniziale di Mencarini che dopo un primo passaggio sul 28.29 manca la progressione nel secondo 50, sua caratteristica per eccellenza, perdendo continuità nella terza frazione e chiudendo a 1:57.35 in dirittura d’arrivo. Finale centrata anche per Christopher Ciccarese, interprete di un’opaca performance (1.57.30 il suo crono di ingresso).

Spettacolo puro nella finale dei 100 sl maschili e dei 100 farfalla al femminile. A Londra si scrive a caratteri cubitali una pagina storica della gara regina per definizione: l’Europa si inchina infatti al nuovo re Luca Dotto che sbaraglia la concorrenza dei califfi della velocità (il russo Grechin e Clement Mignot su tutti) e conquista il primo podio individuale in carriera in ambito internazionale. Ottimo il parziale alla prima virata (22.90), partenza in controllo e bracciata fluida per il velocista azzurro che chiude in scioltezza in 48.25 blindando la medaglia d’oro. Bottino di medaglie per la spedizione azzurra che si impone anche dalla distanza dei 100 farfalla: l’Italia continua a sognare con il bronzo di Ilaria Bianchi, un terzo posto che vale oro. La velocista che chiude in 57.52 dopo un’ottima prestazione, agguanta la medaglia nella vasca di ritorno in seguito ad una spaventosa progressione finale che le garantisce il sorpasso sulla magiara Szilagyi. A precedere l’azzurra le regine incontrastate di questa specialità: una splendida Sarah Sjostroem mette in cassaforte l’oro fermando il cronometro su un 55.89 da brividi, seguita dalla Ottesen (56.83).

Se lascia l’amaro in bocca la semifinale dei 50 rana maschili in cui Fabio Scozzoli, a differenza di Andrea Toniato (27.53) non è riuscito ad accedere alla finale tra i colossi della velocità (Peaty e Murdoch in particolare), la giornata del nuoto in vasca si conclude in bellezza per l’Italia, d’argento nella staffetta mista 4×100 sl. Impresa centrata per il quartetto azzurro formato da Filippo Magnini, Luca Dotto, reduce dall’oro nei 100 sl, Erika Ferraioli e Federica Pellegrini nel gran finale in una gara condotta tra alti e bassi: ottimo l’avvio ed il secondo passaggio firmato da un Dotto in gran forma, vantaggio che viene però dissipato dalla frazione nuotata dalla Ferraioli. A chiudere una pratica che sembrava destinata a chiudersi con una medaglia di legno, Federica Pellegrini scende in acqua firmando un 52.91 che permette all’Italia di recuperare in volata sulla Francia e chiudere in 3:24:55 alle spalle di un’irraggiungibile Olanda .

——————————————————-

20.52 – Il medagliere aggiornato dopo tutte le finali della giornata odierna:

Nuoto, Europeo Londra 2016: il medagliere

20.51ARGENTO PER L’ITALIA!!! Grande ultima frazione della Pellegrini, vince l’Olanda e terza la Francia

20.50 – Ferraioli scivola al terzo posto, tocca alla Pellegrini

20.49 – Uno scatenato Luca Dotto vola in testa e cede il testimone ad Erika Ferraioli!

20.48 – Magnini chiude quarto con 49.35, in vasca Luca Dotto

20.47 – Partita la staffetta! Magnini in acqua

20.41 – La giornata si conclude con la staffetta 4X100 stile libero mista: in acqua per l’Italia Magnini, Dotto, Ferraioli e Pellegrini

20.40 – Andrea Toniato chiude terzo con 27.53 e va in finale, eliminato Fabio Scozzoli

20.39 – Fabio Scozzoli: “Nei giorni precedenti non sono stato bene, non è stato un grande Europeo per adesso. In questi giorni ho trovato il bandolo della matassa, c’è un mesetto di lavoro per i Settecolli e sono sempre positivo”

20.37 – Problema con le piastre, non si sanno i tempi delle seconde semifinali con Toniato protagonista. Attendiamo i tempi

20.34 – Fabio Scozzoli chiude quarto con 27.77

20.29 – I 50 rana maschili con le due semifinali: Fabio Scozzoli e Andrea Toniato

20.26 – Risuona l’inno di Mameli: la premiazione dei 100 stile libero con Luca Dotto che ha trionfato

20.24 – Ilaria Bianchi:Volevo fare un po’ meglio di ieri, non ci sono riuscita come tempo, ma va bene lo stesso. Sono molto contenta, questa è la mia vasca. Ogni tanto la fortuna gira, sono arrivata un po’ lunga, ma ho lavorato tanto e si vedono i risultati”

20.21Vince la Sjostroem, seconda Ottesen e BRONZO PER ILARIA BIANCHI!

20.19 – Finale dei 100 farfalla con Ilaria Bianchi!

20.16 – Cristopher Ciccarese conclude al terzo posto con 1:58.50 e vola in finale. In finale anche Mencarini!

20.11 Luca Mencarini chiude quarto con 1:59.05 e ora deve aspettare la seconda semifinale per sapere se ha centrato la finale. Seconda semifinale in cui scenderà in acqua Ciccarese

20.01 – Tra qualche minuto in acqua le semifinali dei 200 metri dorso maschile: Luca Mencarini e Cristopher Ciccarese

20.00 – Colpo di scena perchè l’azzurra viene squalificata!

19.58Elena Gemo chiude quinta con 28.37, tempo che le permette di andare in finale!

19.55 – Nella prima semifinale dei 50 dorso Carlotta Zofkova chiude ottava con 28.92. Ora seconda semifinale con Elena Gemo in acqua

19.54 – Il medagliere aggiornato con l’oro di Dotto:

Nuoto, Europeo Londra 2016: il medagliere

19.53 – Luca Dotto: “Mi mancava questa medaglia, il miglior modo per iniziare con le medaglie individuali è l’oro. Non pensavo di nuotare con questi tempi e con questa felicità, sono contentissimo. Da Riccione è cambiata la testa, non ho sentito la tensione”

19.51 – LUCA DOTTO CAMPIONE D’EUROPAAA!!! 48.25 GRANDISSIMA VITTORIA. TRIPUDIO ITALIANO A LONDRA

19.46 – Altro momento di grande tensione e di grande emozione: la finale dei 100 stile libero con Luca Dotto protagonista

19.45 – Oro per la danese Pedersen, seconda la spagnola Val Montero, terza la islandese Luthersdottir

19.37 – In acqua a breve la finale dei 200 rana femminile, nessuna italiana in gara

19.33 – Adesso risuonerà l’inno di Mameli all’Acquatics Centre: ci sarà infatti la premiazioni degli 800 stile libero con Paltrinieri e Detti nei due gradini più alti del podio

19.31Matteo Rivolta chiude quarto con 52.33 e vola in finale!

19.29 – Piero Codia: “Il passaggio ai 50 era buono, nella seconda vasca ero un po’ stanco. Domani sono in finale e cercherò di riposarmi bene”

19.28 – Nella seconda semifinale in acqua anche il campione ungherese Laszlo Cseh

19.27 – Piero Codia chiude con un ottimo secondo posto, 52.16 e finale praticamente prenotata

19.25 – Semifinale dei 100 farfalla con Piero Codia e Matteo Rivolta in gara rispettivamente nella prima e nella seconda semi

19.22 – Niente da fare per Martina De Memme, l’azzurra chiude al quinto posto con 1:59.31 e non riesce ad accedere in finale

19.20 – Federica Pellegrini: “Mi piace come sto nuotando, anche se non sono brillantissima. Sono venuta qui per cercare di fare una settimana di qualità, domani vediamo questa finale che sarà una bella lotta. Vedremo domani, sono comunque contenta di aver fatto i 200”

19.19 – Gregorio Paltrinieri: “Oggi non avevo una nuotata fluida, facevo tanta fatica. Ma sono contentissimo di aver vinto una medaglia e di tornare al podio. Sapevo che Gabriele mi avrebbe preparato lo scherzetto”

19.18 Federica Pellegrini vince la sua semifinale in grande scioltezza: 1:56.73 il suo tempo. L’azzurra vola in finale, adesso tocca a Martina De Memme

19.16 – Gabriele Detti: “Forse potevo fare qualcosa in più, ma gli 800 quest’anno sono una gara di passaggio, l’importante era ripetere la doppietta e ce l’abbiamo fatta”

19.15 – Non c’è un attimo di sosta perché in acqua la prima delle due semifinali dei 200 stile libero con Federica Pellegrini protagonista

19.14 – Il medagliere aggiornato in tempo reale. L’Italia balza al secondo posto:

Nuoto, Europeo Londra 2016: il medagliere

19.13 – Detti ha provato la grande rimonta, ma non ci è riuscito. 7:42.33 e 7:43.52 i tempi dei due azzurri, niente record europeo dunque. Ma comunque fantastici, quarta doppietta nella storia europea

19.13 – PALTRINIERI CAMPIONE D’EUROPA!! DETTI ANCORA ARGENTO: DOPPIETTA AZZURRA ANCHE NEGLI 800

19.11 – Ai 600 Detti prova a rimanere attaccato ad un Paltrinieri in leggero calo, il record europeo rimane sempre fattibile

19.09 – A metà gara Paltrinieri è sotto di un secondo rispetto al record europeo, Detti segue a +1.76, Romanchuk a +3.79. Grande Italia

19.07 – Ai 200 metri Paltrinieri e Detti scappano via, stanno imprimendo un ritmo impressionante

19.05 – Partita la finale degli 800 stile libero!

19.02 – Vengono presentati gli otto atleti. Poi si fa sul serio

18.57 – In camera di chiamata gli atleti, a breve si comincia e sale la tensione!

18.55 – Si parte subito fortissimo: alle 19.02 la finale degli 800 stile libero con Paltrinieri e Detti protagonisti!

18.48 – Questa la tabella dei tempi per chi ancora cerca il pass olimpico che porta direttamente a Rio de Janeiro:

Nuoto, Europeo Londra: i tempi di qualificazione per Rio de Janeiro

18.43 – Il medagliere a tre giornate dal termine:

Nuoto, Europeo Londra 2016: il medagliere

18.40 – Il riepilogo di quanto accaduto in mattinata:

Nuoto, Europeo Londra: Pellegrini a sorpresa, bene Toniato e Scozzoli

18.35 – Questo quello che ci aspetta in queste due ore con il programma completo e gli italiani in gara:

Nuoto, Europeo Londra: gli italiani in gara

About the Author /

Studentessa di lettere moderne alla Federico II con il grande amore per la scrittura e il giornalismo a 360 gradi