F1, test Barcellona: Nico Rosberg e la Mercedes in testa

Mercedes W07-Hybrid 2016

Nico Rosberg e la Mercedes davanti a tutti al termine del primo giorno di test della seconda sessione in programma al Circuit de Catalunya a Montmelò, nei pressi di Barcellona. Per la prima volta in questo 2016 la Mercedes si piazza davanti a tutti e lo fa con il pilota tedesco, il quale ha fermato il cronometro su 1’23″022 usando le gomme morbide; mentre il campione del mondo Lewis Hamilton nel pomeriggio ha completato una simulazione di gara su 66 giri, dopo aver provato anche lui le morbide. A due decimi dal tedesco troviamo il finlandese della Williams Valtteri Bottas anche se per il suo miglior crono ha utilizzato le nuove Pirelli ultrasoft di color viola. La Mercedes ha impressionato visto che nella precedente sessione di test il tedesco della Ferrari, Sebastian Vettel, con le gomme morbide era stato di circa sette decimi più lento. La nuova freccia d’argento sembra dunque già a buon punto per la corsa alla prima pole position stagionale, in programma il 19 marzo in Australia, a Melbourne. Il terzo tempo è per la Mclaren di Fernando Alonso, lo spagnolo ha disputato 93 giri, il migliore dei quali a 1″713 da Rosberg. Un decimo più lento di Alonso è stato Kimi Raikkonen. Il pilota della Ferrari ha concluso 71 tornate, 100 in meno rispetto alla somma della coppia Mercedes. Problemi ai freni con un principio di incendio al posteriore per la Red Bull RB12, che con Daniil Kvyat al volante ha ottenuto il quinto miglior tempo, proprio davanti a Lewis Hamilton, Max Verstappen e Nico Hulkenberg, andati in tripla cifra nel numero dei giri percorsi.  Il giovane pilota della Toro Rosso ha girato con la nuova livrea scoperta in mattinata insieme al compagno di squadra Carlos Sainz Jr.. Nono tempo e 103 giri percorsi per la nuova Sauber che ha mostrato quindi di essere affidabile. A guidarla oggi c’era il brasiliano Felipe Nasr. Decimo tempo, invece, per Kevin Magnussen con la Renault. Per lui 119 giri ma anche una sosta in pista che ha fatto uscire la bandiera rossa per recuperarla. Solo 23 giri, invece, per Esteban Gutierrez, alle prese con un problema al sistema di alimentazione della sua Haas.Problemi anche per Rio Haryanto, a causa di una piccola perdita di olio, poi riparata sulla sua Manor. Per lui alla fine 45 giri ed miglior tempo a 4″603 dalla prestazione di Rosberg.

Formula 1 - Test 1 marzo 2016