Ciclismo su pista, Mondiali Berlino 2020: Italia settima nella Madison, stravince la Danimarca

Elia Viviani - Foto Rob Duin - CC BY-NC-SA 2.0

Niente da fare per l’Italia, che nell’ultima giornata dei Mondiali di Berlino 2020, non riesce a conquistare una medaglia nella Madison. A dir la verità, Elia Viviani e Simone Consonni ci hanno potuto sperare solamente nella parte centrale della gara, dove si sono trovati momentaneamente persino sul gradino più basso del podio. Nel complesso, però, mai in lotta per le medaglie gli azzurri, che nonostante la vittoria di uno sprint e qualche altro punto racimolato, si sono classificati al settimo posto a quota 11 punti. Mai in discussione la medaglia d’oro, sulla quale la Danimarca ha messo le mani sin dai primi giri. Dopo aver vinto alcuni di sprint, i danesi hanno guadagnato un giro portandosi momentaneamente a +30 sulla seconda. Nonostante il considerevole vantaggio, Hansen e Morkov non hanno mai abbassato la guardia ed hanno dominato in lungo e in largo, laureandosi campioni olimpici con un distacco notevole sulle inseguitrici. Infine, sul podio Nuova Zelanda e Germania, che l’hanno spuntata in una lotta molto serrata su Belgio e Olanda. Gli all blacks Stewart e Gate hanno chiuso in seconda posizione a quota 33 grazie al secondo posto nello sprint finale, beffando di appena un punto i padroni di casa Kluge e Reinhardt, autori di un finale molto positivo ma insufficiente per l’argento.