Preolimpico Trieste, Zizza: “Setterosa con la testa all’Ungheria, abbiamo gestito”

Pallanuoto - Setterosa - Rio 2016 - Foto Mezzelani/Gmt

Vittoria larga ma prestazione un po’ svogliata dell’Italia contro Israele nei quarti di finale del torneo preolimpico di Trieste di pallanuoto femminile. Il Setterosa, decisamente più forte, ha vinto 15-6 ma con la testa già alla sfida con l’Ungheria che vale il pass per Tokyo 2020, come ha confermato lo stesso ct azzurro Paolo Zizza ai microfoni di Rai Sport: “Oggi abbiamo gestito perché da provare c’era ben poco. La testa e il fisico sono all’Ungheria, alla partita di domani che vale tanto. Affrontiamo un avversario che conosciamo molto bene: dobbiamo evitare le loro ripartenze, contrastare la loro fisicità e ripetere sostanzialmente quanto fatto contro l’Olanda. Servirà la massima concentrazione dal primo all’ultimo minuto. L’Ungheria c’ha cercato e noi le daremo filo da torcere: gli stimoli non mancano; le ragazze dovranno essere brave a gestire la tensione”.