Pallanuoto femminile, preolimpico Trieste 2021: il Setterosa travolge la Francia 19-6

Il Setterosa - Foto Sportface

Esordio convincente per il Setterosa nel torneo preolimpico di Trieste di pallanuoto femminile. Le ragazze del ct Zizza hanno infatti travolto la Francia con il punteggio finale di 19-6, iniziando al meglio la manifestazione che mette in palio due pass per le Olimpiadi di Tokyo. Una prestazione di qualità quella dell’Italia, che ovviamente nei prossimi giorni sarà attesa a test ben più probanti a partire già dal match di domani contro l‘Olanda. Miglior marcatrice del match Valeria Palmieri con 5 gol, mentre Aiello chiude con una tripletta all’attivo.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE

I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

IL REGOLAMENTO DEL PREOLIMPICO DI TRIESTE

La cronaca – Dopo i primi due minuti in cui sia le azzurre che le transalpine centrano un palo, il Setterosa allunga grazie a due gol in trenta secondi ad opera di Viacava e Avegno che chiude alla perfezione la controfuga italiana. L’uno-due sbocca l’attacco italiano, che in pochi minuti allunga sul 4-0 grazie ai gol di Aiello e Marletta, poi nel finale del primo quarto ecco che le francesi trovano la via della rete con Bouloukbachi. Prima della sirena però Palmieri con una “sciarpa” vincente mantiene quattro gol di vantaggio per le azzurre e poi si scatena in avvio di secondo quarto con altri due gol in pochi secondi che valgono un eloquente 7-1 in favore del Setterosa. Prima della sirena di metà gara però c’è ancora spazio per i gol di Aiello, Chiappini e Bianconi che permettono alle ragazze del ct Zizza di andare all’intervallo avanti 10-1.

Il terzo quarto vede la Francia riuscire a creare qualche grattacapo in più a Gorlero, soprattutto grazie alla talentuosa classe 2004 Dhalluin che con due gol porta il punteggio sull’11-3. L’attacco del Setterosa si raffredda un po’ rispetto ai primi due quarti e l’Italia sventa anche un rigore delle francesi grazie alla parata di Gorlero su Vernoux. Prima della terza sirena c’è comunque spazio per i gol di Palmieri e Giustini che fissano il punteggio sul 13-3 prima degli ultimi otto minuti. Nel finale di partita Zizza dà spazio alle rotazioni, considerando anche gli impegni dei prossimi giorni. La partita si avvia così alla conclusione, con i gol nell’ultimo quarto tra le altre di Tabani e Garibotti che iscrivono anche il loro nome al tabellino delle marcatrici. Alla fine il punteggio è di 19-6, il miglior viatico per rispondere a distanza anche alle goleade di Ungheria e Grecia.