Pallamano, Mondiali Egitto 2021: la Francia sa solo vincere, ok anche Portogallo e Norvegia

Pallamano - Foto Armin Kuebelbeck - CC-BY-SA - Creative Commons

Proseguono i Mondiali di pallamano in fase di svolgimento in Egitto. Siamo nella seconda fase, quella con i quattro gironi da sei squadre che poi daranno vita agli accoppiamenti per quarti di finale, semifinali e la finale per il titolo. Nella quarta giornata da segnalare il successo della Francia, a punteggio pieno e dunque a quota otto punti grazie alla nuova vittoria, stavolta conquistata contro l’Islanda e per il rotto della cuffia. Parziale di 14-16 per i transalpini nel primo dei due tempi, nella ripresa c’è la reazione degli isolani che però non vanno oltre il 12-12 che fa scaturire un 26-28 conclusivo che regala altri due punti ai galletti e la terza sconfitta agli islandesi.

I padroni di casa dell’Egitto trovano invece minori difficoltà nel successo netto contro la Bielorussia per 35-26. E’ il primo parziale a fare la differenza, visto che i nordafricani e padroni di casa trovano 21 punti contro i 14 degli avversari, nel secondo tempo gestione e due punti che valgono il primato nel raggruppamento che al secondo posto vede la selezione degli atleti russi, che per la squalifica inflitta alla Russia per doping si presentano sotto il nome di RHF: 32-20 contro la Macedonia che resta fanalino di coda di questo girone con zero punti. Match vibrante quello tra Portogallo e Svizzera. I lusitani la spuntano per 33-29 grazie alla costanza: +2 nel primo parziale sul 17-15, altri due aggiunti di margine nel secondo tempo sul 16-14 con gli elvetici che proprio nel momento migliore hanno subito due-tre reti per errori difensivi che non hanno consentito di concretizzare la rimonta. Nei match della sera c’è il successo netto da parte della Norvegia che batte 36-23 l’Algeria dominando entrambi i parziali e il pareggio per 28-28 tra Slovenia e Svezia con gli scandinavi che chiudono avanti di uno il primo tempo e vengono però riacciuffati nel secondo.