Tokyo2020, Draghi: “Il resto del mondo guarda all’Italia con ammirazione e invidia. Continuate così”

Mario Draghi - Foto World Economic Forum - CC-BY-SA-2.0

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, ricevendo a Palazzo Chigi le atlete e gli atleti azzurri vincitori di medaglia, oltre a tecnici e dirigenti, guidati dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò, e dal Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, ha parlato delle imprese degli azzurri: “Il resto del mondo guarda questa estate italiana di successi sportivi con ammirazione e forse anche con un pizzico di invidia, auguro a tutti voi e a tutti noi di continuare così. L’Italia va veloce, e quando salta, vola. Penso ovviamente al nostro Gianmarco Tamberi, ma sono tante altre le discipline nelle quali vi siete distinti”.

Mostrando tanto entusiasmo, che traspariva dalle sue parole, Draghi ha proseguito: “Vedo in voi la generazione che vuol cambiare l’Italia e che, ne sono certo, ci riuscirà, ci riuscirete. Siete simbolo di integrazione, di superamento delle barriere, tocca a noi mettere in grado voi e i vostri coetanei di sprigionare le energie. Mai nella storia l’Italia aveva avuto delegazioni così numerose, di cui la metà donne. Segno di un mondo dello sport vario, vivo, vincente. Le vostre storie sono un modello per tutti gli italiani, ma il talento da solo non basta, avete mostrato determinazione, coraggio, penso a Stefano Raimondi, a Bebe Vio”.