Tokyo 2020, tennis: Medvedev chiede di giocare di sera per il troppo caldo

Daniil Medvedev - Foto Ray Giubilo

“Penso che, come in Messico, forse le partite dovrebbero iniziare alle 18 perchè il caldo diminuisce molto”. Questa la richiesta di Daniil Medvedev agli organizzatori di Tokyo 2020. Il numero 2 del mondo ha sconfitto nella prima giornata del torneo olimpico Alexander Bublik, match  iniziato alle 12 locali e con una temperatura intorno ai 32 gradi.

Medvedev, però, non sembra confidare molto sulla possibilità che il suo suggerimento venga accolto: “Sapevamo venendo qui che i match sarebbero iniziati presto e non credo che gli organizzatori cambieranno le cose a metà torneo. Siamo alle Olimpiadi per la medaglia, non per lamentarci dl caldo, ma oggi è stata davvero dura per entrambi”.