Tokyo 2020, Sonego: “Orgoglioso di rappresentare l’Italia, mi dispiace per Berrettini”

Lorenzo Sonego - Foto Ray Giubilo

“Per me è la prima volta alle Olimpiadi. Sarò alla cerimonia e sarà un’emozione ancora maggiore. Sarà un po’ stancante ma è una cosa bella, l’ho sempre vissuta in televisione ed essere presente ad una cerimonia così importante mi rende orgoglioso e non vedo l’ora di partecipare”. Così Lorenzo Sonego ai microfoni dell’Adnkronos commentando l’imminente inizio del torneo olimpico di tennis a Tokyo 2020“E’ importante vivere questa esperienza a mille, non tralasciando niente, allenarmi e godermi tutto quello che viene, si spera e si prova per l’Italia a conquistare una medaglia. Giochi per il tuo Paese ed è importante dare qualcosa di più. Per il resto della stagione l’obbiettivo è quello di continuare a salire in classifica, avendo come sogno le Atp Finals di Torino, la mia città, che mi piacerebbe giocare, poi vorrei riuscire ad entrare nella Top ten”.

Il piemontese è dispiaciuto per il forfait di Berrettini a causa di un infortunio: “Farò il doppio con Musetti dopo il forfait di Berrettini. Ho sentito Matteo, mi dispiace un sacco che non possa essere qui, anche lui lo era, ci teneva tanto a venire qua, purtroppo gli infortuni così è meglio non passarci troppo sopra e curarli subito. Dall’esperienza ho imparato che bisogna subito curarsi e non tralasciarli, quindi ha preferito non venire ed ha fatto una scelta saggia”.