Tokyo 2020, softball: l’Italia lotta, ma gli Stati Uniti vincono 2-0

Si apre con una sconfitta l’avventura dell’Italia del softball alle Olimpiadi di Tokyo 2020. A Fukushima le Azzurre sono state battute per 2-0 dalla corazzata degli Stati Uniti, chiara favorita per l’oro insieme al Giappone. L’Italia paga qualche imprecisione ma nel complesso la prova è assolutamente positiva, con le lanciatrici americane che si sono dimostrate superiori. Domani le Azzurre tornano subito in campo contro l’Australia, in un match forse già decisivo per le speranze di giocarsi una possibilità per il bronzo.

TOKYO 2020, SOFTBALL: RISULTATI E CLASSIFICA

ITALIA-AUSTRALIA: DATA, ORARI, TV E STREAMING

IL CALENDARIO COMPLETO DELL’ITALIA ALLE OLIMPIADI

La cronaca – Il match si apre con un primo inning senza particolari sussulti, con l’Italia che è la prima ad andare in battuta. Nel secondo inning le Azzurre arrivano in seconda base con Filler creando qualche grattacapo agli Stati Uniti che però a loro volta combinano poco nella parte bassa dell’inning. La prova molto solida di Cecchetti al lancio permette all’Italia di chiudere anche il terzo inning sullo 0-0, con le due squadre che continuano a non portare nessuna giocatrice oltre la seconda base.

RIVIVI IL LIVE DEL MATCH SU SPORTFACE

L’equilibrio si spezza nella parte bassa del quarto inning, con Arioto che raggiunge casa base dopo la battuta valida di Aguilar. L’Italia comunque limita i danni sull’1-0 e nel quinto inning trova anche una bella valida di Filler, che però non va oltre la prima base. Le statunitensi approfittano poi del primo vero errore delle Azzurre, che mandano Munro in seconda base: Cecchetti lascia il lancio alla giovanissima Alexia Lacatena, con Munro che segna il 2-0 ma ad ogni modo le Azzurre che si salvano chiudendo l’inning con le basi piene di runner americane.

Negli ultimi due inning, oltre ad una spettacolare presa al volo di Koutsoyanopulos, gli Stati Uniti ovviamente possono gestire il risultato e per farlo mandano in campo la lanciatrice Monica Abbott, che con la sua grandissima potenza archivia la pratica eliminando Piancastelli, Longhi e Filler.