Tokyo 2020, scherma fioretto maschile: Daniele Garozzo d’argento, oro a Cheung

Tokyo (JPN) 26 .07. 2021 Olimpiadi Tokyo 2020 XXXII giochi olimpici. Final Men’s Foll Individual Tokyo 2020 foto di Sergio Bisi / GMT Sport

Daniele Garozzo si riconferma a livelli altissimi nel fioretto maschile individuale: è medaglia d’argento per l’Azzurro, che cede solo in finale allo schermidore di Hong Kong Ka Long Cheung per 11-15. Incontro equilibrato fin dall’inizio, in cui Garozzo tenta l’allungo sul 4-1, subendo però il ritorno di Cheung che si porta sul 4-6. L’incontro poi si interrompe per permettere all’italiano di ricevere dei massaggi alla gamba destra, un problema accusato anche nelle fasi precedenti. Alla ripresa, Cheung allunga al 5-9, di fatto chiudendo la contesa. Garozzo con la grinta tenta di rimanere attaccato al match, ma l’avversario è decisamente più reattivo con le gambe. Si chiude quindi con questo argento il programma di gare individuali nella scherma.

RIVIVI IL LIVE

IL MEDAGLIERE

IL PROGRAMMA DI LUNEDÌ 26 LUGLIO

I RISULTATI GIORNO PER GIORNO

GLI ITALIANI IN GARA LUNEDÌ 26 LUGLIO

A separare l’azzurro dalla finale c’era il padrone di casa Takahiro Shikine. La sfida è piuttosto equilibrata in avvio e nessuno dei due giocatori riesce a prendere il largo, con le stoccate che si alternano da una parte e dall’altra. Il primo ad allungare è Garozzo, che si porta prima sul 7-5 e poi sul 9-7. Da questo momento in poi Daniele sale in cattedra e, con un parziale di 6 a 2, stacca il pass per la finale. Gara sempre in controllo dell’italiano, che si è tenuto l’attacco migliore per la fine. Il giapponese ha poi perso nella finale per la medaglia di bronzo, che è andata ad Alexander Choupenitch: il ceco è stato dominatore assoluto dell’incontro, vinto per 15-8.

Gli azzurri del fioretto iniziano la loro Olimpiade con il piede giusto, staccando tutti e tre il pass per gli ottavi di finale. Il campione olimpico uscente Daniele Garozzo si sbarazza agevolmente dell’egiziano Hassan con un netto 15-6, mentre Alessio Foconi ed Andrea Cassarà superano rispettivamente il tedesco Sanita (15-8) e il canadese Schenkel (15-11). Agli ottavi Garozzo rischia qualcosa nel finale contro il giapponese Kyosuke Matsuyama, ma riesce a superare l’insidia di misura imponendosi 15-14. Cassarà, invece, spreca un ampio vantaggio e cede in rimonta all’egiziano Mohamed Hamza; niente neanche per Foconi che non riesce a trovare il giusto assetto per contrastare l’atleta di Hong Kong Ka Long Cheung, il quale domina l’incontro e vince nettamente 15-3.

Daniele Garozzo ai quarti di finale trova il francese Enzo Lefort, il quale nel corso del match commette diverse irregolarità, tanto da ricevere ben tre cartellini rossi che valgono altrettanti punti guadagnati dall’azzurro. Quest’ultimo gestisce la sfida con estrema lucidità e, nonostante una timida reazione del transalpino, porta a casa la vittoria conquistando l’accesso in semifinale.

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.