Tokyo 2020, governatrice Koike: “Saranno sicure, ma in formato ridotto”

Olimpiadi Tokyo 2020 - Logo ufficiale

Le Olimpiadi in Giappone, rinviate al prossimo anno a causa dell’epidemia di coronavirus, saranno sicure. A ribadirlo è stata Yuriko Koike, governatrice di Tokyo, la quale ha promesso “uno sforzo del 120%” per far sì che i Giochi abbiano luogo come stabilito. Per la leader locale, che si è ricandidata alla guida della capitale alle elezioni del mese prossimo, tenere i Giochi Olimpici sarà il “simbolo del trionfo umano” sulla pandemia di Covid-19, ma non ha nascosto che si svolgeranno in formato ridotto. La nuova data d’inizio è stata fissata per il 23 luglio 2021, anche se manterranno la dicitura Tokyo 2020, ma secondo alcuni esperti potrebbe essere troppo presto perché si possano svolgere in sicurezza. Da parte sua, la Koike ha ribadito l’impegno per organizzare un evento che sia “sicuro e protetto per atleti e fan dall’estero così come residenti di Tokyo e del Giappone”.