Tokyo 2020, equitazione: rimonta Azzurra nel Concorso Completo dopo il cross country

Olimpiadi Tokyo 2020 - Logo ufficiale

Grande prova dell’Italia nel cross country, seconda prova del Concorso Completo di equitazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Vittoria Panizzon su Super Cillious, Susanna Bordone su Imperial van de Holtakkers e Arianna Schivo su Quefira de L’Ormeau sono infatti passate dalla 15esima alla 7ima posizione provvisoria nella classifica generale. Panizzon, alla terza Olimpiade (dopo Pechino e Londra), ha concluso con un percorso netto agli ostacoli, pagando 3.60 pn per una leggera infrazione di tempo, che porta ad un totale di 42.20 negativi dopo due prove (la prima era il dressage).

Bordone, anch’essa alla terza apparizione in una competizione a cinque cerchi dopo Atene e Pechino, ha toccato un ostacolo ma ha concluso nel tempo massimo, fissato a 7’50”, per un totale di 44.90 pn dopo le due prove. Infine, Schivo, alla seconda Olimpiade dopo Rio 2016, ha concluso con un percorso netto e una penalità di 2.80 per il tempo, che porta a 45.70 il negativo personale dopo la seconda prova.

Ora l’appuntamento è fissato per domani, lunedì 3 agosto, con l’ultima prova che prevede il salto ad ostacoli. Dalle ore 10 italiane, finale a squadre e ultima qualifica individuale, mentre alle 13:45 c’è la finalissima individuale.