PyeongChang 2018, Brocard 26ª nello sci di fondo 15 km: “Mi aspettavo qualcosa di meglio”

Elisa Brocard Elisa Brocard - Foto Giovanni Auletta/Pentaphoto

Mi aspettavo qualcosa di meglio. Ho faticato a livello muscolare: forse era la neve lenta, o la pista dura oppure il vento“. Rammarico per Elisa Brocard, la migliore delle azzurre al termine della finale della 15 km alternato dello sci di fondo femminile ai Giochi Olimpici Invernali 2018 di PyeongChang. La fondista 33enne ha chiuso in ventiseiesima posizione dopo aver accarezzato, per gran parte della gara, il sogno di poter entrare nella top-20: “Questa volta le migliori non sono partite fortissimo, le vedevo. Ho patito di più in skating ma sono comunque contenta per i materiali e spero di far bene nella 10 km“.

Trentacinquesimo posto per Sara Pellegrini che nel post-gara commenta: “È una grossa emozione vedere tutto il pubblico tifare. Le piste qui sono molto impegnative e dure. Io ho fatto il massimo ma le migliori vanno veramente forte: sono esempi da seguire“. Grande emozione anche per Anna Comarella, trentasettesima al traguardo: “Emozione fortissima, la prima Olimpiade è il sogno di ogni atleta. Ci sono ritmi molto alti ed è difficile stare davanti. In classico riesco a difendermi ed a stare vicina alle trenta ma soffro di più in skating. Ce la stiamo mettendo tutta e speriamo di fare una bella Olimpiade“. Infine Ilaria Debertolis, quarantanovesima e ultima fra le azzurre: “Nel primo giro in tecnica classica sono riuscita a tenere, poi le gambe mi hanno ceduto e sono arrivata fino alla fine perché siamo ad un’Olimpiade“.

ORDINE DI ARRIVO DELLA FINALE FEMMINILE 15 KM ALTERNATO SCI DI FONDO

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.