PyeongChang 2018, biathlon: Hanna Oeberg è d’oro nell’individuale femminile, Wierer settima

di - 15 febbraio 2018
Dorothea Wierer
Dorothea Wierer - Foto Pentaphoto/Giovanni Auletta

Si è conclusa una delle gare più appassionanti del biathlon alle Olimpiadi di PyeongChang 2018, ovvero l’individuale femminile. Hanna Oeberg conquista la medaglia d’oro per la Svezia: prestazione clamorosa da parte della svedese che non ha commesso alcun errore al poligono. Seconda posizione nonostante due errori per Anastasia Kuzmina. La vera favorita è arrivata della gara invece è arrivata sul gradino più basso del podio: stiamo parlando ovviamente di Laura Dahlmeier che chiude con oltre 40 secondi dalla testa. La migliore delle azzurre è Dorothea Wierer che con qualche rammarico taglia il traguardo in settima posizione.

IL RESOCONTO – L’individuale è una gara in cui le percentuali al poligono sono fondamentali e Hanna Oeberg lo sa bene. La svedese è perfetta, rapida e precisa ed è proprio al poligono che fa differenza, nonostante un ritmo non eccezionale sugli sci. Ci si aspettava qualcosa di più sugli sci da Laura Dahlmeier che nel finale ha perso addirittura nei confronti di una strepitosa Kuzmina. Lisa Vittozzi e Alexia Runggaldier chiudono in 32esima e in 33esima posizione: la prima ha commesso tre errori mentre la seconda ha stupito un po’ tutti nei primi due poligono per poi calare leggermente nel finale. Prova discreta anche per Nicole Gontier con quattro errori e un distacco dalla testa di 4:25.3. Infine dedichiamo due parole in più a Dorothea Wierer che ha lasciato delle buone indicazioni soprattutto in vista della staffetta mista dove l’Italia potrà dire la sua. L’altoatesina oggi ha tirato fuori l’ennesima prova di livello ma è mancata nei punti chiave della gara, più precisamente al secondo e al quarto poligono dove ha commesso gli errori.

CLASSIFICA FINALE

1° Hanna Oeberg (SWE) 41:07.2
2° Anastasiya Kuzmina (SVK) +24.7
3° Laura Dahlmeier (GER) +41.2
4° Franziska Preuss (GER) +59.7
5° Paulina Fialkova (SVK) +1:02.3
6° Monika Hojnisz (POL) +1:54.8
7° Dorothea Wierer (ITA) +2:08.6
8° Elisa Gasparin (SUI) +2:15.2
9° Franziska Hildebrand (GER) +2:31.4
10° Nadezhda Skardino (BLR) +2:33.0

32° Lisa Vittozzi (ITA) +4:04.6
33° Alexia Runggaldier (ITA) +4:07.8
38° Nicole Gontier (ITA) +4:25.3

© riproduzione riservata