Olimpiadi PyeongChang 2018, Goggia: “Voglio battere la Vonn, evitando le ‘goggiate'”

Sofia Goggia Sofia Goggia - Foto Marco Trovati /Pentaphoto

Si comincia con il gigante, che in questo momento non è la disciplina dove sto andando meglio, mi calerò nel ruolo di outsider“. Sofia Goggia si prepara all’esordio ai Giochi Olimpici Invernali 2018 di PyeongChang. La sciatrice azzurra inizierà la sua avventura in Corea del Sud nella giornata di lunedì 12 febbraio con il gigante femminile sulla pista di Yongpyong. Tanta emozione per la prima presenza nella rassegna olimpica: “E’ la mia prima Olimpiade, è stata un’emozione arrivare al villaggio olimpico ed entrare a contatto con le altre squadre, così come partecipare alla cerimonia di inaugurazione. E’ tutto molto tranquillo e rilassato, non viviamo tanto la mondanità fra allenamenti in pista e in palestra“. Tutta l’Italia tiferà per Sofia soprattutto nella discesa: “In discesa arrivo da una bella stagione e belle gare, soprattutto nelle ultime dove ho duellato con la Vonn, quindi passo per passo mi concentro sulle cose che ho da fare. Cerco di non crearmi troppa pressione, gareggerò in quattro discipline, parto tranquilla e poi, dopo il gigante, vado a Jeongseon. Il vero obiettivo rimane quello di battere Lindsey Vonn, cercando di evitare goggiate“.

Tra le azzurre in gara nel gigante ci sarà pure Federica Brignone, vincitrice a Lienz e terza a Kronplatz: “Sono qui da quasi una settimana che è stata intensa sotto il profilo dell’allenamento, per cui oggi mi sono presa un piccolo break. La neve è abbastanza aggressiva ed è stata bagnata, vedremo la pista solamente domenica, ma i tecnici dicono che è altrettanto bella“. Sul profilo personale spiega: “Sto sciando abbastanza bene, nella settimana precedente la partenza ho ricaricato le pile nel modo giusto, ce la metterò tutta perché si tratta l’unico modo per raggiungere una posizione importante, sarà la mia terza Olimpiade, ho trovato il villaggio olimpico un po’ più compatto rispetto alle precedenti esperienze, ci sono meno spostamenti e tutto sommato si vive bene“.

A due giorni dalla gara parla anche Manuela Moelgg e lo fa dando qualche indicazione riguardo il suo ginocchio: “Il ginocchio questa settimana è parecchio migliorato, un buon trattamento e un buon riscaldamento la mattina e al pomeriggio lo hanno fatto reagire bene. Ho sciato negli ultimi quattro giorni, facendo tre giri ogni volta per non esagerare. La forma c’è e questa stagione l’ho dimostrato, per cui andremo all’attacco senza timore“. Infine la quarta azzurra sulla neve sarà Marta Bassino: “Oggi ho vissuto una giornata di riposo, ho sciato tre giorni perché era importante conoscere bene questa neve che è molto aggressiva e ci vuole un pochino di tempo per prendere confidenza. Domenica faremo sciata in pista, mi sento bene e sciisticamente sono più pronta rispetto a inizio anno. Non nascondo che mi sarei aspettata risultati diversi, però in queste settimane ho ritrovato sensazioni buone, conosco le mie qualità e ho le possibilità per fare bene, non mi resta che buttarmi in pista a tutta, scendendo come sono capace di fare“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.