Olimpiadi PyeongChang 2018, Dominik Fischnaller: “Queste condizioni ci piacciono”

Dominik Fischnaller - Foto Fisi/Pentaphoto

Sono tre gli azzurri che saranno impegnati nella gara del singolo maschile presente nel programma dello slittino artificiale alle Olimpiadi di PyeongChang 2018 e in scena nella giornata di sabato 10 febbraio (prima manche alle ore 19.10 locali, seconda alle 20.55, in Italia le 11.10 e le 12.55) all’Olympic Sliding Centre di Alpensia.

Su questa pista l’Italia ha trionfato nella scorsa stagione grazie alla prova offerta in Coppa del Mondo da Dominik Fischnaller che arriva all’appuntamento olimpico dopo una decina di giorni di stop dovuti ad un problema alla schiena e ha parlato alla vigilia della gara: “Mi sento meglio rispetto ad un paio di settimane, l’allenamento di oggi non è andato tanto bene, ho avuto qualche problema alla curva 9 ma nonostante tutto sono rimasto nelle posizioni davanti”. Diverse le condizioni del ghiaccio secondo l’azzurro rispetto allo scorso anno con un’idea chiara di chi sarà favorito per la vittoria nel singolo maschile: “Le discese di questi giorni sono andate abbastanza bene, il ghiaccio rispetto all’anno scorso è molto più duro, le temperature si sono abbassate tanto, ma queste condizioni ci piacciono. Repilov e Loch sono i favoriti per l’oro, poi siamo in tanti a lottare per un’altra medaglia, almeno dieci atleti. L’importante sarà fare quattro manche pulite, il fatto di disputare quattro discese premierà sicuramente il più forte”.

Alla vigilia ha parlato anche Kevin Fischnaller, riuscito a rimanere tra i migliori ed è all’esordio olimpico: “Gli allenamenti sono andati molto bene, la pista è bella, i materiali sono buoni. Mi piace tanto questo tracciato, spero di ripetermi in gara su questi livelli. Ho già trovato dopo i primi due giorni i materiali adatti, ho le idee chiare. Questo è stato un anno importante, perchè mi ha regalato la prima vittoria, adesso sono qui alla mia prima Olimpiade e in termini di costanza sono sempre migliorato”. Chi invece è alla sua seconda partecipazione ad una rassegna a cinque cerchi è Emanuel Rieder: “I primi giorni i tempi erano buoni, oggi ho commesso qualche errore di troppo e su questa pista si pagano. Le condizioni della pista sono peggiorate, la temperatura si è alzata di 6 gradi, l’anno scorso qui ho colto il mio miglior piazzamento, per me il punto più difficile è la curva 5 e 6″.