Pechino 2022, il presidente cinese Xi Jinping a Bach: “Giochi in sicurezza e di successo”

Thomas Bach Thomas Bach, presidente Cio

l presidente cinese Xi Jinping ha incontrato il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), Thomas Bach, al quale ha assicurato: “la Cina è pienamente fiduciosa nel tenere l’edizione dei Giochi Olimpici invernali di Pechino 2022 in sicurezza e di successo”. Questo è quello che riportano i media ufficiali.

Xi, ha avuto un incontro nel pomeriggio di martedì 25 gennaio alla Diaoyutai State Guesthouse con Bach, arrivato sabato 22 gennaio a Pechino e tenuto in isolamento preventivo anti-Covid per tre giorni. Il presidente cinese sottolineato che i preparativi sono stati completati dopo oltre sei anni di lavori. Queste le sue parole nel resoconto del network statale CTCV, a meno di due settimane dalla cerimonia inauguarle del 4 febbraio: “Manterremo la nostra promessa e presenteremo al mondo Giochi Olimpici semplici, sicuri ed emozionanti. Questo è il primo evento sportivo globale globale che si terrà come programmato dallo scoppio della pandemia del Covid-19 ed è una pratica di successo del nuovo motto olimpico ‘più veloce, più alto, più forte, più unito'”.

Ha poi aggiunto: “L’organizzazione delle Olimpiadi invernali non è supportata solo dal popolo cinese, ma anche dalla comunità internazionale. Quasi 3.000 atleti provenienti da circa 90 paesi e regioni hanno aderito a un’edizione con il maggior numero di eventi e medaglie d’oro, che offrono a più atleti l’opportunità di realizzare i propri sogni qui. Abbiamo piena fiducia nella salvaguardia della salute e della sicurezza dei partecipanti, del personale correlato e del popolo cinese”.

Ha poi concluso: “Già al momento della candidatura per le Olimpiadi ho proposto che lo scopo principale dell’organizzazione cinese fosse di spingere 300 milioni di persone a partecipare agli sport del ghiaccio e della neve, due beni inestimabili. Inoltre darò nuovi e maggiori contributi al movimento olimpico e alla costruzione di una comunità con un futuro condiviso per l’umanità”.

L’autore: /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.