Milano-Cortina 2026, Spadafora: “Saranno Olimpiadi straordinarie, con grande sguardo verso i giovani”

Logo Milano-Cortina - Olimpiadi 2026

“E’ stato il primo incontro con altri ministri e con i vertici della Fondazione Milano-Cortina 2026: saranno Olimpiadi straordinarie. Oggi ci sono stati presentati 34 progetti che coinvolgeranno tutta l’Italia: insomma non sara’ soltanto un’Olimpiade dello sport, ma anche della cultura, della moda, del design e soprattutto con un grande sguardo rivolto ai giovani e al sociale”. Lo ha dichiarato il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora al termine del tavolo interministeriale Milano-Cortina 2026 organizzato presso la Biblioteca Chigiana di Palazzo Chigi. Un incontro durante circa un’ora al quale hanno preso parte anche il ministro per i beni e le attivita’ culturali Dario Franceschini, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli; il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina, il ministro dell’universita’ e della ricerca Gaetano Manfredi, il Ceo della Fondazione Milano-Cortina 2026 Vincenzo Novari e il presidente Giovanni Malago’.

“L’incontro e’ andato molto bene, non ci sono criticita’, tutti i ministri stanno facendo la propria parte per creare questi progetti – ha spiegato SpadaforaOra dobbiamo soltanto correre perche’ questi mesi di stop non ci hanno aiutato. E’ vero che i Giochi sono nel 2026, ma vanno organizzati in anticipo: mi sembra che il Ceo Novari, il presidente Malago’ e tutta la Fondazione siano assolutamente pronti e motivati per questa sfida. Abbiamo tutto il tempo davanti per fare un lavoro di programmazione che ci consenta di rispettare i piani previsti, anche dal punto di vista economico. La ministra De Micheli sta accelerando moltissimo anche sulla costituzione della societa’ che consentira’ di fare opere pubbliche e infrastrutturali importantissime che saranno sicuramente utili per le Olimpiadi e resteranno in eredita’ ai cittadini italiani”.