Milano-Cortina 2026, Malagò: “Intuizione dopo mancata candidatura di Roma”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto LiveMedia/Domenico Cippitelli

“È un’Olimpiade diversa, lo sappiamo sia noi che il CIO: è una doppia Olimpiade di territori, non solo di comuni. È stata un’intuizione dopo le ferite dovute allo stop della candidatura alle olimpiadi estive di Roma. Abbiamo fatto di necessità virtù, lì in quel momento è nata la questione dell’Olimpiade dei territori”. Così Giovanni Malagò torna sulla scelta di candidarsi, vincendo, per ospitare le Olimpiadi Invernali del 2026 di Milano-Cortina. Secondo il presidente del Coni, che ha parlato durante un evento all’interno della sede di Deloitte, si tratta di un primo passo di quello che potremmo vedere in futuro, con la rassegna a Cinque Cerchi organizzata anche tra diversi Stati: “Prendiamo la candidatura di Brisbane nel 2032: hanno vinto loro la candidatura, ma è un territorio molto più ampio. Proprio per questo motivo prima o poi ci potrebbero anche essere due o tre stati che organizzeranno i Giochi”.