Nuoto, Settecolli 2018: Quadarella in finale nei 200 stile libero, Panziera ok nei 200 dorso

Simona Quadarella Simona Quadarella - Foto Sportface

Il resoconto della terza ed ultima mattina di batterie del Trofeo Settecolli 2018 di nuoto in scena al Foro Italico di Roma in cui gli atleti hanno cercato i tempi necessari per accedere alle finali della sessione pomeridiana. Ottime le prove di Margherita Panziera e di Simona Quadarella rispettivamente nei 200 dorso e nei 200 stile libero e quella di Ilaria Cusinato nei 200 misti. Interessante finale nei 50 farfalla nel pomeriggio dopo le prove nelle batterie di Govorov e Proud.

LE GARE FEMMINILI – Ottima la prestazione di Margherita Panziera sui 200 dorso che chiude con il tempo di 2:09.68 con oltre due secondi di vantaggio sul secondo tempo di queste batterie fatto registrare da Jessica Fullalove. Accedono alla finale A anche Giulia Ramatelli e Martina Cenci.

Nei 200 metri farfalla è l’ungherese Boglarka Kapas a far registrare il miglior tempo con 2:09.62 precedendo la britannica Alys Thomas e l’altra ungherese Liliana Szilagyi. Buone prove per le azzurre Alessia Polieri, Giorgia Romei e Francesca Annis che accedono con i loro tempi alla Finale A.

Buona la prova delle azzurre nei 200 rana con Francesca Fangio che accede alla finale con il terzo miglior tempo dietro alla britannica Molly Renshaw e alla danese Rikke Moeller Pedersen. L’altra azzurra che gareggerà in finale sarà Anna Pirovano che nella sua batteria ha battuto anche la russa Yuliya Efimova, qualificata alla fine con il settimo tempo.

Una sorprendente Simona Quadarella si qualifica alla finale A dei 200 metri stile libero e sarà l’unica azzurra nella gara pomeridiana con l’esclusione un po’ a sorpresa di Erica Musso, prima esclusa, ed Alice Mizzau. Una gara che sembra in mano all’olandese Femke Heemskerk che ha chiuso con un tempo di 1.45 secondi migliore della seconda, la brasiliana Larissa Oliveira.

Nei 200 misti sarà Ilaria Cusinato l’unica azzurra presente con il suo quarto tempo delle batterie (2:14.67). Le tre migliori della mattinata sono state la britannica O’Connor (2:12.94), la russa Yuliya Efimova e l’olandase Femke Heemskerk. Completano la finale Verraszto, Ugolkova, Wood e Miley.

LE GARE MASCHILI – Ad aprire il programma di giornata ci sono i 200 dorso che vedono Christopher Ciccarese chiudere con il miglior tempo di 2:00.70 precedendo di 3 centesimi il tedesco Christina Diener. Nella finale ci saranno anche altri due azzurri, Emanuel Turchi e Matteo Milli con, rispettivamente, il sesto e l’ottavo tempo di accesso.

Finale tra le più attese del pomeriggio quella dei 50 metri farfalla con l’ucraino Andriy Govorov che chiude le batterie con una grande prestazione da 22.89 e con le dichiarazioni di voler puntare al record del mondo. Non sarà semplice per lui vista la condizione di Benjamin Proud che ha il terzo tempo dopo la mattina ma punta alla vittoria. Terzo incomodo l’olandese Jesse Puts. Due azzurri in finale: Piero Codia e Daniele D’Angelo.

Saranno 4 gli azzurri presenti nella Finale A dei 200 rana con i tempi dal quarto al settimo ed in ordine saranno Flavio Bizzarri, Luca Pizzini, Moises Daniel Loschi ed Edoardo Giorgetti. I tre migliori tempi sono stati fatti registrare dall’olandese Arno Kamminga (2:10.04) seguito da James Wilby e Marco Koch.

Alessio Proietti Colonna e Filippo Megli accedono alla finale dei 200 metri stile libero in cui il miglior tempo delle batterie è stato fatto registrare dal britannico Stephen Milne. Accesso tra i primi otto anche per James Guy e per Jacob Heidtmann. Primo degli esclusi è Matteo Ciampi.

Nei 200 misti saranno quattro gli azzurri che prenderanno parte alla finale A con Lorenzo Glessi che fa registrare il secondo miglior tempo dietro al 2:01.15 dell’ungherese David Verraszto. Giovanni Sorriso ha il quarto tempo mentre entrano con gli ultimi due crono Massimiliano Matteazzi e Federico Turrini.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE.IT DELLE BATTERIE