Nuoto, Paltrinieri: “Gli Europei di Roma sono l’appuntamento che aspettavo”

Gregorio Paltrinieri, nuoto di fondo - Foto Giorgio Perottino/DBM

Gregorio Paltrinieri ha rilasciato un’intervista a ‘La Stampa‘ in vista degli Europei 2022 di nuoto in programma a Roma presso il Foro Italico: “Era l’appuntamento che aspettavo davvero, con le gare in casa, ancora più del Mondiale. Fare un record qui sarebbe fantastico, ma non deve diventare un’ossessione. Il mio obiettivo resta completare tutte le gare al meglio“. Il talento azzurro è poi tornato sui risultati ottenuti ai recenti Mondiali: “Erano alla mia portata, ce li avevo nelle gambe e nelle braccia. Dovevo semplicemente tirarli fuori. Sono rimasto calmo dopo i 1500 metri, che tutti hanno definito strepitosi, così come rimango calmo quando le cose non vanno come sperato“. Dopo aver tagliato corto su un paragone con Federica Pellegrini (“Non m’interessa, entrambi abbiamo fatto cose importanti“), Greg ha commentato la sua scelta di tornare ad allenarsi al Centro Federale di Ostia: “In passato ho avuto bisogno di andarmene, ma questa realtà mi appartiene, è casa mia. Faccio quello che voglio, e poi il gruppo trascina. All’inizio in vasca eravamo in 3, ora siamo in 15“.

Sul rapporto con i colleghi sportivi, Paltrinieri ha ammesso: “Messaggiamo spesso. Io e Berrettini ci scambiamo complimenti, poi mi è capitato di parlare con Jacobs e ovviamente col mio amico Tamberi“. A proposito di Gimbo, Greg ha risposto ad una domanda in merito al differente approccio alle gare tra i due: “Io nuoto perché mi fa stare bene. Se lo facessi per qualcosa di diverso dal piacere di farlo mi scoccerei. Gimbo magari si esalta se deve superare qualche difficoltà, ma condividiamo la stessa anima in gara“. Infine, Greg ha parlato anche della sua vita privata e del rapporto con la fidanzata Rossella Fiamingo, anche lei atleta: “Sicuramente influisce sulla mia serenità. Tra noi non c’è alcuna competizione, anzi ci confrontiamo dopo gli allenamenti e facciamo paragoni, specialmente a livello mentale“.