Nuoto, Mondiali Hangzhou 2018: Pellegrini in finale, bene Detti e Cusinato. Carraro show

di - 11 dicembre 2018
Federica Pellegrini

E’ andata agli archivi la sessione mattutina della prima giornata dei Mondiali di nuoto 2018 ad Hangzhou. Nella notte italiana di martedì 11 dicembre si sono svolte le prime batterie in vista delle tanto attese semifinali e finali del pomeriggio. Nei 200 metri stile libero ha conquistato un pass per l’atto conclusivo Federica Pellegrini. La “Divina” si è assicurata il passaggio del turno con il crono di 1.54.46, il sesto complessivo. In particolare sarà da tenere d’occhio Mallory Comerford, americana che ha siglato un tempo inferiore di circa due secondi rispetto alla campionessa italiana. Niente da fare invece per Erica Musso, diciannovesimo tempo delle batterie.

BENE DETTI E CUSINATO – Tanta Italia nella rassegna cinese. Gabriele Detti è in finale dei 400 metri stile libero. Anche per lui qualche rischio, essendosi qualificato con il penultimo tempo. La concorrenza è spietata ma tutto può succedere nella gara che apre la sessione pomeridiana alle ore 12:00. Tempo di 3.39.89 per il livornese. Eliminato Matteo Ciampi. Nei 400 misti c’è Ilaria Cusinato che non delude le aspettative e centra la finale con il quarto tempo complessivo: 4.28.02 per la giovanissima azzurra, la quale dovrà vedersela con gente del calibro di Katinka Hosszu, imprendibile nelle qualificazioni.

FUORI CECCON NEI 200 MISTI – Non sorride affatto invece Thomas Ceccon, estromesso nelle batterie dagli agguerriti 200 misti. Prestazione tutt’altro che convincente per il classe 2001 che assieme a Federico Burdisso potrà ammirare solamente da bordo vasca la lotta per le medaglie. Lo stesso Ceccon si è poi rifatto nei 100 dorso dove assieme a Sabbioni è in semifinale. Infine la 4×100 stile libero azzurra ha fatto vedere ottime cose con Santo Condorelli (47″23), Lorenzo Zazzeri (46″99), Daniele Nardini (47″44) e Alessandro Miressi (46″52), stabilendo il quarto tempo.

GLI ALTRI AZZURRI – Non passa inosservata la prova di Martina Carraro che nei 50 rana sigla il record italiano e vola in semifinale con Arianna Castiglioni. Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi emulano le connazionali, assicurandosi il pass per le semifinali nei 100 rana.

© riproduzione riservata