Nuoto, Mondiali Gwangju 2019: Paltrinieri di bronzo nei 1500, trionfa Wellbrock

Gregorio Paltrinieri Gregorio Paltrinieri - Foto Sportface

Gregorio Paltrinieri abdica nei 1500 stile libero. In una delle ultime finali dei Mondiali di nuoto di Gwangju, in Corea del Sud, il nuotatore carpigiano si arrende al tedesco Wellbrock e all’ucraino Romanchuk e si deve accontentare della medaglia di bronzo con il tempo di 14:38.75. Una gara che ha visto i tre contendenti al titolo essere uno di fianco all’altro praticamente per 1350 metri con Paltrinieri che ha provato ad allungare il passo in qualche occasione ma i due avversari sono stati sempre bravi a rintuzzare il distacco. Nelle ultime due vasche esce fuori la prepotenza del tedesco che allunga e lascia lì Romanchuk e Paltrinieri con l’ucraino che negli ultimi 50 metri ne ha di più rispetto a Gregorio che si deve accontentare della medaglia di bronzo. Chiude al sesto posto Domenico Acerenza con il tempo di 14:52.05.

TUTTI I RISULTATI E LE MEDAGLIE DI DOMENICA 28 LUGLIO

ORO: Wellbrock (GER) 14:36.54
ARGENTO: Romanchuk (UKR) 14:37.63
BRONZO: Paltrinieri (ITA) 14:38.75

“C’è poco da dire, sono stati più forti di me – ha dichiarato a caldo Paltrinieri – hanno fatto una gran gara. Io ero cotto, ero sfinito e non riuscivo a nuotare come volevo, come l’altro giorno. Ho cercato di resistere il più possibile, non andandogli via è dura vincere queste gare perché loro sono incredibili gli ultimi 50. Però ho fatto comunque una buona gara, contando le sensazioni che avevo in acqua non pensavo neanche. Ho fatto tante gare e forse quello si può sentire. Ci ho provato ad andare via, ma non sono riuscito a fare una nuotata consistente. Era una buona occasione, oggi ero particolarmente stanco. Ci sta dai, è comunque un bronzo ed esco da una striscia di vittorie ai Mondiali. L’anno prossimo c’è meno tempo alle Olimpiadi, forse ci sarà tempo”