Nuoto, Mondiali Budapest 2022, Barelli: “Medaglie motivo di orgoglio per lo sport italiano”

Paolo Barelli - Foto Sportface

Le medaglie di nuoto e sincronizzato, l’impegno dei ragazzi e degli staff sono motivo d’orgoglio per lo sport italiano e per l’intero movimento acquatico; esso vive attraverso i successi degli azzurri il riconoscimento agli sforzi profusi soprattutto negli ultimi due anni. Questi ragazzi sono l’immagine di una gioventù che non si arrende e vuole vincere nello sport come nella vita. I risultati finora ottenuti ai Mondiali misurano la consapevolezza del movimento rappresentato al vertice da campioni che ormai hanno consolidato valenza e ruolo. La ciclicità dei risultati è il nostro maggior vanto ed è il frutto del lavoro delle società, in termine di promozione, recruiting e formazione, e coordinato dalla Federazione con progetti evidentemente funzionali alla crescita di tutte le componenti: atleti, tecnici e dirigenti. Complimenti a nuoto e nuoto sincronizzato per gli splendidi risultati ottenuti e in bocca al lupo a tutti gli altri azzurri ancora impegnati al mondiale. Li aspettiamo tutti a Roma per i campionati europei, in programma dal’11 al 21 agosto. Sarà la festa delle discipline acquatiche”. Queste sono le dichiarazioni di un orgoglioso Paolo Barelli, presidente della Federazione Italiana Nuoto. Il numero uno della Fin ha commentato con evidente soddisfazione il grande successo dell’Italia ai Mondiali di nuoto di scena in quel di Budapest, con il gruppo azzurro capace di ergersi sino alla seconda posizione di un medagliere dominato dagli Stati Uniti. Un’affermazione sensazionale dei talenti nostrani in un palcoscenico internazionale e un Barelli entusiasta per il lavoro di gruppo in Italia.