Nuoto: Herasimenia condannata a 12 anni di carcere per opposizione al regime di Lukashenko

Breaking News Ultim'ora - Breaking News - GoodManPL (pixabay.com)

La nuotatrice bielorussa, Aliaksandra Herasimenia, è stata condannata a 12 anni di carcere, per essersi opposta al regime di Lukashenko. Nello specifico l’atleta, che vive in esilio da tempo, è accusata di aver chiesto sanzioni contro il Comitato olimpico della Bielorussia, oltre ad aver diffuso informazioni false su quanto accaduto nel suo paese durante il 2020. La ONG, Viasna, ha così denunciato l’accaduto, per cercare di trovare al più presto una soluzione.