Nuoto Europei Roma 2022, Paltrinieri: “Record nei 1500 difficile, mi interessa solo vincere”

Dopo l’oro negli 800 metri, per Gregorio Paltrinieri è ora di pensare ai 1500 per trovare un altro risultato importantissimo agli Europei di nuoto 2022 a Roma. Il campione azzurro, durante la conferenza stampa di presentazione della gara, ha affermato: “Per il record del mondo dei 1.500 la quota è alta, non è facile. Per me poi l’importante è vincere, arrivare prima degli altri. Non potrò attuare la stessa strategia dei mondiali, non posso fare batterie pianissimo e qualificarmi per ultimo. Corsia ideale? Se vinco e faccio un buon tempo va bene qualunque, non mi serve per forza stare alla 1. L’importante è essere concentrato su me stesso e non pensare agli altri”. Paltrinieri ha anche commentato la presenza di Lorenzo Galossi, anch’egli sul podio negli 800 metri e quindi pronto ad essere suo “erede”: “Non è presto per definirlo il mio erede, ha fatto 7:43! È il presente del nuoto italiano, e ora vediamo che farà nei 400 metri. Con Lorenzo abbiamo tanto in comune, in lui vedo tanta voglia di fare, ero ‘cattivo’ anche io da giovane, è una cosa che apprezzo molto. Sono contentissimo di aver condiviso il podio con un altro italiano”, conclude Paltrinieri parlando del classe 2006.