Nuoto, Assoluti Settecolli 2020: i risultati delle serie veloci della terza giornata

Gregorio Paltrinieri Gregorio Paltrinieri - Foto Sportface

NUOVO RECORD EUROPEO PER GREGORIO PALTRINIERI

LE PAROLE DI GREGORIO PALTRINIERI

Terminata anche la terza e ultima giornata del 57° Trofeo Settecolli Frecciarossa, valido come Campionato Italiano Assoluto 2020. Il programma serale della terza giornata si è aperto con le serie veloci dei 200 metri dorso maschili, dove Matteo Restivo e Luca Mencarini sono arrivati al primo posto a pari merito, nuotando entrambi in 1:57.98. Terzo posto per Tomac (1:58.36), mentre completa il podio italiano Christopher Ciccarese (1:58.76). Tra le donne, è stata invece Margherita Panzieri a trionfare in 2:08.29, staccando di molto le inseguitrici Zofkova (2:12.52) e Cenci (2:13.17). Nei 50 metri delfino maschili, il più veloce è stato Thomas Ceccon (23.29), che ha toccato per primo la piastra aggiudicandosi una gara molto equilibrata ai danni di Codia (23.38), terzo Rivolta (23.85). E’ stato quindi il momento delle donne, impegnate nei 200 metri delfino dove si è imposta Ilaria Cusinato (2:11.29) davanti a Piano Del Balzo (2:11.42) e Pirovano (2:11.50).

RIVIVI IL LIVE

LE PAROLE DI PELLEGRINI

LE PAROLE DI DETTI

Non è riuscito a chiudere al primo posto nei 200 metri rana Edoardo Giorgetti (2:11.05), preceduto dal tedesco Marco Koch (2:10.95) ma comunque primo tra gli italiani. Sul podio azzurro anche Fusco (2:11.17) e Castello (2:11.75). Nel femminile ha invece vinto la svizzera Lisa Mamie (2:24.27), che ha dato più di un secondo di vantaggio alla migliore delle italiane Martina Carraro (2:25.67). Completano il podio italiano Fangio (2:25.74) e Scarcella (2:29.37). Una delle gare più attese alla vigilia erano i 200 metri stile libero maschili, che non hanno tradito le attese. Il primo posto è andato a Marco De Tullio (1:46.56), che ha avuto la meglio su Gabriele Detti (1:46.69). Sul podio, infine, Stefano Ballo (1:47.29). Nel femminile ha trionfato invece Federica Pellegrini (1:57.80), che nonostante un tempo non eccezionale, ha tenuto a debita distanza le inseguitrici Dumont (1:58.29) ed Egorova (1:59.62). Caponi (1:59.88) e Panziera (2:00.16) le altre due migliori azzurre.

LE PAROLE DI BARELLI

I RISULTATI DELLA PRIMA SESSIONE

I RISULTATI DELLA SECONDA SESSIONE

Nonostante molte gare entusiasmanti che hanno visto impegnati svariati campioni, il protagonista di questa giornata non può che essere Alberto Razzetti, capace di polverizzare il record italiano nei 200 metri misti stabilito ben 11 anni fa. Il nuotatore classe 1999 si è reso protagonista di un tempo di 1:58.09, che gli è valso un posto negli annali di questo sport oltre alla vittoria della gara, davanti a Pier Andrea Matteazzi (2:01.97) e Massimiliano Matteazzi (2:02.06), molto staccati. Nella penultima gara di giornata, i 200 metri misti femminili, Anna Pirovano (2:14.21) ha trionfato davanti a Franceschi (2:14.30) e Cocconcelli (2:15.42). Infine, nei 1500 stile libero maschili, Gregorio Paltrinieri si rende protagonista di una serata indimenticabile, nuotando in 14.33.10 e stabilendo il record italiano ma soprattutto quello europeo.